Sversamento abusivo nella roggia, azienda di Manerbio nei guai

Sarà l'esito dei campionamenti effettuati durante il sopralluogo di ieri ad accertare la gravità di quanto compiuto da un'azienda di Manerbio

0
Schiuma nel canale, foto generica

Sarà l’esito dei campionamenti effettuati durante il sopralluogo di ieri ad accertare la gravità di quanto compiuto da un’azienda di Manerbio.

Qui, secondo quanto riferiscono fonti locali, sarebbe stato commesso il reato di smaltimento illecito di rifiuti: il sopralluogo di Arpa, Polizia locale e A2A – intervenute anche a seguito di alcune segnalazioni da parte dei cittadini che avevano notato una strana schiuma nella roccia nei pressi dell’azienda – avrebbe fatto emergere un trattamento non idoneo dei rifiuti provenienti dalla lavorazione dei metalli che pare siano stati sversati nella rete delle acque bianche, e quindi in una roggia.

Nel caso in cui venisse riscontrata la presenza di sostanze contaminate l’impresa dovrà rispondere anche del reato di abbandono di rifiuti pericolosi.

Purtroppo questo non è l’unico episodio di questo genere registrato in provincia di Brescia.            

 


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

Ultimo aggiornamento il 2 Luglio 2022 18:43

NOTIZIE IMPORTANTI SUL CORONAVIRUS

🔴 CORONAVIRUS, LA MAPPA DEL CONTAGIO NEL BRESCIANO
🔴🔴🔴 QUI TUTTE LE NOTIZIE PUBBLICATE DA BSNEWS.IT SUL CORONAVIRUS

 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome