Emergenza siccità, a Salò vietato annaffiare i giardini e riempire piscine private

E mentre alcuni territori della Valcamonica tentano di aiutarsi a vicenda, ve ne sono altri che hanno già adottato provvedimenti nell'ottica di promuovere un uso consapevole e risparmiare acqua

0
Acqua, foto generica da Pixabay

Decretato lo stato di emergenza siccità da parte di Regione Lombardia – molti comuni cercano di correre ai ripari, riducendo quanto più possibile gli sprechi della risorsa idrica.

E mentre alcuni territori della Valcamonica tentano di aiutarsi a vicenda, ve ne sono altri che hanno già adottato provvedimenti nell’ottica di promuovere un uso consapevole e risparmiare acqua.

Considerata quindi un’attuale carenza idrica, che sta costringendo alcuni bacini ad aumentare i flussi d’acqua in uscita, anche il Comune di Salò si è trovato nelle condizioni di dover vietare ai propri cittadini, con una speciale ordinanza, il lavaggio di cortili e piazzali, di auto o altri veicoli privati, ma anche di riempire fontane ornamentali, vasche, piscine private anche con impianto di ricircolo dell’acqua. Inoltre l’annaffiatura dei giardini e degli orti è consentita solo di notte dalle 23 alle 7.

 

 

 


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

Ultimo aggiornamento il 15 Agosto 2022 01:04

NOTIZIE IMPORTANTI SUL CORONAVIRUS

🔴 CORONAVIRUS, LA MAPPA DEL CONTAGIO NEL BRESCIANO
🔴🔴🔴 QUI TUTTE LE NOTIZIE PUBBLICATE DA BSNEWS.IT SUL CORONAVIRUS

 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome