🔴 Gelmini con Calenda? I fedelissimi bresciani per ora aspettano

Di certo l'uscita dell'ex ministro rafforza la posizione del gruppo di Adriano Paroli (che ora vede più facile la conferma in parlamento) all'interno del partito bresciano.

0
Forza Italia: da sinistra Mattia Margaroli, Paolo Fontana, Adriano Paroli, Alessandro Mattinzoli e Mariastella Gelmini, foto BsNews
Forza Italia a Brescia: da sinistra Mattia Margaroli, Paolo Fontana, Adriano Paroli, Alessandro Mattinzoli e Mariastella Gelmini, foto BsNews

(a.t.) Il terremoto politico seguito alla caduta del governo Draghi ha – e avrà – effetti significativi anche per la politica bresciana. L’uscita di scena di Mariastella Gelmini, in particolare, potrebbe ridefinire profondamente gli assetti di Forza Italia, sempre che non intervengano prima dinamiche nazionali a sconvolgere la situazione.

Come noto, nella leonessa, Gelmini era il punto di riferimento degli azzurri: una leadership conquistata sul campo, ma non senza strappi visto che negli ultimi anni più d’uno aveva deciso di andarsene (in primis Giorgio Maione e Fausto Di Mezza, che hanno scelto la Lega) in polemica con le “forzature” dell’ex ministro. Ad oggi sono espressione del gruppo gelminiano il segretario provinciale (Alessandro Mattinzoli, anche assessore regionale) e quello cittadino (Paolo Fontana). Ma per il momento nessuno ha ufficializzato la decisione di seguirla. Il momento decisivo sarà la riunione di fine mese già convocata da Mattinzoli. Ma con i tempi si potrebbe andare oltre.

I fedelissimi bresciani, infatti, aspettando anche di capire per quali lidi dovrebbero lasciare un porto “sicuro” (se pure in calo costante di voti da anni). Al momento, le indiscrezioni nazionali indicano che la Gelmini si starebbe avvicinando ad Azione di Carlo Calenda (guidato a Brescia da Fabrizio Benzoni) – ovviamente con l’accordo di un seggio sicuro per Roma – nel progetto di una federazione di centro alternativa ai due poli. Ma al momento la prospettiva è ancora molto indefinita per tutti (qui un’analisi su cosa comporta il voto anticipato per il nostro territorio).

Quello che appare certo, invece, è che l’uscita di Gelmini rafforza la posizione del gruppo di Adriano Paroli (che ora vede più facile la conferma in parlamento) all’interno del partito bresciano.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome