🔴 Rolfi replica a Del Bono: trasporti gratis, il sindaco faccia i fatti e non insulti

"È sempre così: quando si trovano in difficoltà rispondono con insulti, bugie e cattiveria. Evidentemente l’avvicinarsi delle elezioni crea non poco nervosismo a sinistra"

0
Fabio Rolfi (Lega)
Fabio Rolfi (Lega)

Il sindaco faccia i fatti, senza insulti, bugie e strumentalizzazioni. Con queste parole l’assessore regionale (e candidato in pectore del centrodestra in Loggia) Fabio Rolfi ribatte – sempre a mezzo Facebook – all’attacco di Emilio Del Bono (Pd), che aveva accusato le minoranze di fare proposte demagogiche sui trasporti, invitandole a fare pressione sulla regione affinché aumenti i contributi per la metro. Di seguito il testo integrale del messaggio.

IL POST DI FABIO ROLFI SUI SOCIAL

È sempre così: quando si trovano in difficoltà rispondono con insulti, bugie e cattiveria. Evidentemente l’avvicinarsi delle elezioni crea non poco nervosismo a sinistra. Lo capisco e ne sorrido, ma è bene chiarire alcuni aspetti (e chiedo scusa fin da subito per la lunghezza del post): il centrodestra a Brescia ha proposto un emendamento al bilancio per rendere gratuito il trasporto pubblico agli studenti della città per il prossimo anno scolastico. Un’operazione da 2.5 milioni di euro (ricordo che Brescia gode di oltre 60 milioni di euro di dividendi A2a, giusto per citare una cifra) per la quale avevamo trovato adeguata copertura finanziaria. Se non lo fa Brescia, chi può farlo? Sarebbe stata un’occasione per promuovere il trasporto pubblico tra le giovani generazioni a fronte di un inverno che sarà difficile per le famiglie.

A Brescia il costo della vita è molto alto e una misura anti inflazione sarebbe stata sacrosanta, soprattutto per chi ha figli che studiano, ponendo la nostra città a livello di altre grandi realtà europee che già hanno avviato politiche simili. Il sindaco e la giunta l’hanno bocciata (anche se il vicesindaco in campagna elettorale l’aveva proposta, poi dimenticando le promesse una volta eletta, vedi foto), ma non demordiamo e ci torneremo. Dispiace leggere la reazione isterica del sindaco, che non perde il brutto vizio di insultare mezza città.

Per lui chi non approva la sua agenda è “sgangherato”, “farlocco” per non dire “culturalmente arretrato” come recentemente sostenuto sulla stampa locale. Mi spiace, da un sindaco mi attenderei parole diverse e una disponibilità all’ascolto più marcata. Avere punti di vista diversi è una ricchezza, non lesa maestà. Non staremo al gioco di chi dovrebbe rappresentare 200 mila bresciani e si perde invece in parole violente e divisive, inquinando il dibattito pubblico. Ricordo a Del Bono che la metropolitana a Brescia è stata completata e avviata grazie alla giunta di centrodestra (dopo aver ereditato da Corsini un piano finanziario quantomeno traballante) e che in questi dieci anni di centrosinistra nulla è stato fatto e proposto dal Comune per realizzare il progetto della metropolitana provinciale. Il tram è un ripiego (per altro finanziato da un governo in cui c’erano anche i partiti di centrodestra).

Il sindaco inoltre dovrebbe sapere che il fondo trasporti regionale è alimentato da quello nazionale. Il suo partito (il Pd) governa da tempo e non si è mai sognato di aumentare questo fondo, mentre la Regione Lombardia sta investendo miliardi di euro nel trasporto pubblico e nei prolungamenti delle metropolitane di mezza Lombardia e integra il fondo trasporti con il 34% di risorse proprie, una delle regioni che cofinanzia di più in Italia. La metropolitana inoltre gode di 10 milioni di risorse per il suo funzionamento grazie all’emendamento a prima firma Bordonali approvato dal parlamento.

Il trasporto pubblico della città, pertanto, non è monopolio tematico del Pd. Coltivare il senso del proprio limite è segno di intelligenza. Entriamo nel merito delle proposte ed evitiamo polemiche di basso livello. Brescia merita un dibattito serio e costruttivo, alimentato anche da proposte coraggiose e nuove. Come il centrodestra in consiglio ieri ha avuto il merito di fare.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome