Brescia, Vinci promosso a dirigente superiore: potrà diventare Questore

"La qualifica - informa una nota - corrisponde al grado militare di generale di brigata e dà titolo a ricoprire il ruolo di Questore della provincia, di dirigente regionale delle Specialità, di direttore di Servizio in ambito ministeriale e altri prestigiosi, delicati incarichi operativi".

0
questura di Brescia
questura di Brescia

La Questura di Brescia è una palestra importante per chi aspira a fare carriera in Polizia. E nelle scorse ore, all’elenco dei promossi, si è aggiunto un altro nome.

Il 22 luglio, infatti, il Consiglio di amministrazione per il personale della Polizia di Stato, su proposta del Capo della Polizia, ha promosso a Dirigente Superiore della Polizia di Stato il Vicario del Questore della provincia di Brescia, Fausto Vinci.

“La qualifica – informa una nota – corrisponde al grado militare di generale di brigata e dà titolo a ricoprire il ruolo di Questore della provincia, di dirigente regionale delle Specialità, di direttore di Servizio in ambito ministeriale e altri prestigiosi, delicati incarichi operativi”.

“Tutta la Questura di Brescia – continua il comunicato – si congratula con il Dr. Vinci per il risultato conseguito con i migliori auguri per il futuro e lo ringrazia per il servizio prestato a Brescia nell’ultimo biennio. Il Dr Vinci è ora in attesa che il Ministero dell’Interno gli affidi un incarico rispondente alla nuova superiore qualifica”.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome