🔴🔴🔴 Esonda torrente, Niardo e Braone investiti da acqua e fango: 50 evacuati e statale 42 bloccata

Sul posto sono arrivate anche sette ambulanze e l'automedica. Tre anziani (80, 82 e 85 anni) hanno dovuto ricorrere alle cure dei sanitari e sono state portate in ospedale (due in codice giallo a Esine e Lovere)

0
Colata di fango a valle, foto d'archivio da Flickr (non si riferisce all'episodio citato)

Tragedia sfiorata, nella notte, in Alta Valcamonica, dove forti temporali si sono abbattuti su alcuni Comuni. La conseguenza è stata l’esondazione del torrente Re, che ha travolto con acqua e fango decine di abitazioni tra Niardo e Braone, bloccando anche la statale 42.

E’ accaduto intorno a mezzanotte e la forza dell’acqua ha sparso massi e tronchi, travolgendo auto e abitazioni. Il bilancio è di una 50ina di persone rimaste temporaneamente senza casa. Ma sul posto sono arrivate anche sette ambulanze e l’automedica. Tre anziani (80, 82 e 85 anni) hanno dovuto ricorrere alle cure dei sanitari e sono state portate in ospedale (due in codice giallo a Esine e Lovere)..

La statale 42 è rimasta bloccata e le operazioni di pulizia sono ancora in corso. Bloccata anche la ferrovia. Sul posto sono intervenute numerose squadre dei vigili del fuoco. Al momento la situazione appare sotto controllo e non ci sarebbero nuovi rischi per la popolazione.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome