Forza Italia, Ronzulli contro Gelmini: ennesima capovolta per la poltrona migliore, doveva dimettersi

Continuano la polemica dopo l'addio a Forza Italia del ministro bresciano, che ha deciso di lasciare il partito dopo il mancato voto di fiducia a Draghi e ora si ripresenta al voto con Azione di Calenda

0
Mariastella Gelmini e Alessandro Mattinzoli, foto Andrea Tortelli (BsNews.it)

“La coerenza avrebbe voluto almeno le dimissioni di chi occupa posti per nome e per conto del partito che ha lasciato. Questo cambio di casacca è un compromesso al ribasso per interessi specifici e personali, legati al potere non al Paese”.

Continuano la polemica dopo l’addio a Forza Italia del ministro Mariastella Gelmini, che ha deciso di lasciare il partito dopo il mancato voto di fiducia a Draghi e ora si ripresenta al voto con Azione di Calenda. Ad attaccarla pubblicamente, in un’intervista alla Nazione, è stata nelle scorse ore Licia Ronzulli, vicecapogruppo al Senato e commissaria regionale del partito che con Gelmini non ha mancato di scontrarsi ripetutamente nell’ultimo anno su diverse questioni.

Ronzulli, nella stessa intervista, ha criticato anche Mara Carfagna, ma con Gelmini ha usato parole molto più dure: “L’addio della Gelmini era nell’aria da mesi – ha detto – non ci stupisce, ha sempre tentato capovolte utili esclusivamente ad atterrare sulla poltrona più comoda. (…) la riconoscenza non è di tutti”.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome