Torbiere del Sebino, nuovi fondi per combattere il siluro e sistemare le strutture

Sono 4 i progetti che la Riserva Naturale Torbiere del Sebino intende iniziare entro la fine del 2022 con l’obiettivo, sia di mantenere l’equilibrio ecologico, agendo sul contenimento delle specie alloctone, sia di riqualificare la fruizione per i visitatori, migliorando la comunicazione e  lo stato delle strutture

0
Le torbiere di Iseo, foto da Wikipedia
Le torbiere del Sebino, foto da Wikipedia

Sono 4 i progetti che la Riserva Naturale Torbiere del Sebino intende iniziare entro la fine del 2022 con l’obiettivo, sia di mantenere l’equilibrio ecologico, agendo sul contenimento delle specie alloctone, sia di riqualificare la fruizione per i visitatori, migliorando la comunicazione e  lo stato delle strutture. A seguito dell’approvazione della variazione di bilancio da parte della Comunità della Riserva lo scorso 26/07 l’Ente potrà iniziare con gli affidamenti per dare il via ai lavori.

Il primo progetto a partire riguarda il contenimento del pesce siluro, il cui impatto sull’ecosistema acquatico è da mettere in relazione alle spiccate capacità di predazione della specie e alla sostanziale assenza di predatori/competitori che, in assenza di interventi di contenimento, ne fanno una specie dominante. Motivo per cui è importante intervenire, attraverso modalità operative diverse. “Le attività previste vedono coinvolti attori diversi del territorio – tra pescatori dilettanti singolarmente individuati ed autorizzati dall’Ente,operatori esperti – sia per l’attività di elettropesca che pesca subacquea e pescatori di mestiere operanti nel basso lago che utilizzeranno reti a grande maglia da rendere minimo il potenziale effetto su altre specie” ha dichiarato il presidente Gianbattista Bosio. Le attività previste sono finanziate da Regione Lombardia, grazie ad un bando dedicato al contenimento della specie.

Punto che sta a cuore al direttivo dell’ente è sicuramente quello di fare comprendere al visitatore l’importanza che la Riserva ha sia per fini conservazionisti che di educazione ambientale. “Il nostro obiettivo è quello di fare capire al visitatore che cosa è effettivamente una Riserva Naturale – cioè un luogo riservato alla natura dove l’uomo entra in punta di piedi rispettandola e cercando di viverla in silenzio”ha commentato il Direttore Nicola Della Torre. Per raggiungere questi obiettivi, tre progetti finanziati da Regione Lombardia saranno portati avanti. Il primo, con un valore complessivo pari a € 74.000,00, prevede il restyling del sito web e la realizzazione di un percorso natura, pensato per grandi e piccini al fine di favorire una fruizione consapevole e responsabile attraverso la creazione di stazioni interattive che diano informazioni legate alle specie presenti in Riserva. Il secondo progetto, più lungo e complesso, con un valore complessivo di 412.500,00 € da distribuire su tre annualità,  prevede la ristrutturazione di tutte le infrastrutture presenti sul territorio delle Torbiere andando a sanare alcune situazioni di criticità presenti già da anni. Per il secondo anno di fila la Regione ha stanziato circa 28.000,00 € per lavori di manutenzione straordinaria, che andranno ad essere impiegati per ristrutturazioni presso il Centro accoglienza e la balconata posta sul percorso sud.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome