Dopo la caduta in parapendio Vic di Radio Deejay sta meglio: iniziata la fisioterapia

"Ho appoggiato a terra i piedi e sono uscito dal letto, alzandomi per la prima volta dopo 10 giorni dall'incidente e 5 dall'operazione"

0
Un'immagine postata da Vittorio Lelli su Instagram

Dj Vic (celebre voce di radio Deejay) sta meglio e ha messo finalmente piede fuori dal letto per iniziare la fisioterapia dopo il terribile incidente avvenuto domenica nei cieli che sovrastano le montagne dell’Iseo.

“Per me un altro viaggio incredibile – scrive Vittorio Lelli parlando del recupero – meno bello sicuramente, ma con altrettante sfide, incertezze e paure, le stesse emozioni che ti regala il mare. Pronto ad arrivare in un porto sicuro per la sera. A proposito – aggiunge – ho appoggiato a terra i piedi e sono uscito dal letto, alzandomi per la prima volta dopo 10 giorni dall’incidente e 5 dall’operazione”.

Lelli, lo ricordiamo, era stato vittima di una brutta caduta con il parapendio (“Per la precisione è andata che atterrando col parapendio a 5 metri da terra la vela ha pensato bene di chiudersi, come una pallina di carta che viene lanciata nel cestino, e alla fine nel cestino ha lanciato me”) e nell’impatto con il suo aveva riportato diversi traumi. Ma dopo pochi giorni aveva rassicurato i fan: “Sono tanto rotto ma mi possono riaggiustare, qualche pezzo ci metterà un po’ di più ma tutto procede bene”. Ora la nuova tappa verso il pieno recupero. Forza Vittorio.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome