Spray al peperoncino nei bagni del McDonald’s: la Locale sulle tracce di un minore

Avrebbe potuto avere gravi conseguenze ciò che è accaduto lo scorso weekend all'interno del McDonald's di piazza Vittoria, nel centro di Brescia, a due passi dalla stazione della metropolitana

0
Polizia Locale Brescia - foto redazione Bsnews.it
Polizia Locale Brescia - foto redazione Bsnews.it

Avrebbe potuto avere gravi conseguenze ciò che è accaduto lo scorso weekend all’interno del McDonald’s di piazza Vittoria, nel centro di Brescia, a due passi dalla stazione della metropolitana.

Secondo la ricostruzione della Polizia Locale, intervenuta tempestivamente insieme ai Vigili del fuoco dopo la chiamata dei gestori del fast food e ora impegnata nelle indagini, a spruzzare uno spray al peperoncino all’interno dei bagni del ristorante potrebbe essere stato un giovane di minore età. Al momento pare non vi sia una denuncia a suo carico, ma le immagini delle telecamere di videosorveglianza avrebbero permesso agli agenti di individuare il responsabile. Dopo aver compiuto l’insensata opera, il minore si sarebbe allontanato. Fortunatamente nessuno ha riportato conseguenze sulla propria salute e non vi sono state ripercussioni come quelle che scaturiscono in tali situazioni dall’effetto panico, talvolta persino più pericolose delle prime.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome