Brescia, a Ferragosto tutti al museo gratis: registrati 16.842 visitatori | I DATI

Grande successo per l’iniziativa che Fondazione Brescia Musei e Comune di Brescia hanno dedicato ai cittadini bresciani

0
Pinacoteca di Brescia, foto da ufficio stampa

Si sono concluse ieri le due settimane, dal 9 al 21 agosto, durante le quali Fondazione Brescia Musei e Comune di Brescia hanno scelto di omaggiare, come ormai da tradizione, i cittadini bresciani con l’ingresso gratuito ai Musei civici.

Un’edizione particolarmente significativa non solo per i risultati ottenuti, ma anche e soprattutto perché ha raggiunto l’obiettivo fissato al momento della sua ideazione: far tornare i bresciani nei luoghi della cultura della propria città, riferimento imprescindibile per coloro che ne sono proprio i principali azionisti.

Nelle due settimane a ridosso di ferragosto sono stati 16.842 i visitatori che hanno aderito alla proposta, un numero significativo che fa registrare un +69,8% di presenze nei siti museali della città rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Di questi, 8.373 sono stati i bresciani, nati o residenti a Brescia, che hanno scelto di approfittare dell’opportunità di scoprire o riavvicinarsi alla bellezza del proprio patrimonio artistico-culturale.

7.019 sono stati invece i visitatori paganti, circa il doppio rispetto all’estate 2021 (3.800): una prova concreta della presenza dei numerosi turisti presenti in città e di come l’immagine di Brescia, prossima Capitale della Cultura, sia ormai una certezza nell’immaginario dei visitatori. Un dato importante che sottolinea il valore della strategia voluta da Fondazione Brescia Musei e Comune di Brescia, che non vanifica lo sforzo organizzativo proponendo la gratuità anche ai tanti turisti che soprattutto in questo periodo si aspettano di contribuire con il biglietto a un patrimonio artistico di questa levatura che richiede costosi e costanti investimenti e che delinea chiare politiche di promozione culturale che possano traghettare la città verso il futuro.

2.208 infine i visitatori della sola giornata di ferragosto: una risposta a come la cultura sia sempre più vista come la risposta ai bisogni di un cittadino attivo, reale proposta a cui guardare nel momento in cui si può godere di tempo libero.

“Gli straordinari numeri dell’accesso museale nelle due settimane centrali di agosto, più che raddoppianti i valori del 2021, sono il risultato di un lavoro di lungo periodo in ossequio ad alcuni basilari principi-guida: l’universalità dell’accesso al patrimonio, il costante miglioramento – con operazioni strutturali e di comunicazione nei siti museali – e l’innovazione della visitor experience per allineare l’esperienza dei visitatori ai musei bresciani con quella dei più importanti musei del mondo”, afferma Francesca Bazoli, Presidente di Fondazione Brescia Musei. “Ci stiamo riuscendo e il riconoscimento che gli oltre 8mila bresciani in aggiunta ai 7mila ospiti hanno tributato al nostro lavoro venendo a visitarci in questi 13 giorni ne sono prova evidente e ci incoraggiano a proseguire su questa traccia”.

“Brescia Capitale della Cultura ha l’ambizione – e tutto il potenziale – di rivolgersi al pubblico nazionale e internazionale, ma i primi ambasciatori del valore di questa città non possono essere che i bresciani stessi, che dunque per primi devono avere l’opportunità di conoscerla, apprezzarla e poi promuoverla, tra amici, conoscenti, parenti, colleghi”, commenta Laura Castelletti, Vice Sindaco e Assessore alla Cultura del Comune di Brescia. “L’iniziativa della gratuità nei principali musei durante il periodo di Ferragosto è un’occasione per riaccendere un legittimo sentimento di orgoglio con cui ognuno di noi può dichiararsi bresciano.”

Venendo all’analisi puntuale dei dati di questa gratuità, Brixia. Parco archeologico di Brescia romana è stato Brixia. Parco archeologico di Brescia romana scelto da 4.709 visitatori, circa il 42,5% in più rispetto allo scorso anno, complice l’opera site specific e multimediale di Emilio Isgrò, Le api di Virgilio, parte del percorso che la Fondazione Brescia Musei ha dedicato al grande maestro dell’arte della cancellatura e la sempre incantevole Vittoria Alata che troneggia nella sala del Capitolium, nel suggestivo allestimento curato dall’archistar spagnolo Juan Navarro Baldeweg, ma anche le nuove proposte di experience digitali che Brescia Musei ha messo in campo per godere di una visita del cuore della città antica ancora più accessibile e godibile dal pubblico, come la nuova guida multimediale EasyGuide e i rinnovati ARt-Glass®.

Anche il Museo di Santa Giulia, visitato da un totale di 6.067 persone, si è dimostrato tra le scelte più amate dai visitatori, facendo registrare un aumento del 55% degli accessi rispetto all’anno precedente, di cui 3.001 i biglietti omaggio.

Le due settimane agostane hanno permesso a molti visitatori di avvicinarsi anche alla Pinacoteca Tosio Martinengo, che, con il suo percorso espositivo, che ospita opere dal Trecento all’Ottocento, ha registrato 2.876 visitatori: un dato anch’esso che conferma l’accresciuto interesse per il patrimonio cittadino in questo caso con addirittura un +134%, un dato eclatante soprattutto rispetto ai visitatori dell’estate 2021, figlio delle attività di valorizzazione messe in atto dallo scorso marzo con il rinnovamento della sezione dedicata al Settecento. Dato ancora più significativo perché nel caso della Pinacoteca il 65% dei visitatori è rappresentato proprio da cittadini bresciani (1.891) che hanno colto l’occasione per riscoprirne l’importante e rinnovata collezione, arricchita dal dipinto di Giacomo Ceruti Ritratto di Carlo Emanuele Massa. Premiata dal pubblico è stata anche la prestigiosa collaborazione che Fondazione Brescia Musei ha attivato in collaborazione con l’Accademia Carrara, attraverso la quale quasi 200 visitatori dalla pinacoteca di Bergamo hanno potuto visitare gratuitamente la collezione bresciana: un’iniziativa che salda la collaborazione con l’istituzione bergamasca anticipando le attività del 2023, che vedrà le due pinacoteche ulteriormente vicine nella programmazione e promozione delle rispettive collezioni.

Anche il Museo delle Armi “Luigi Marzoli”, con la sua ricca raccolta di armature e armi antiche, conferma l’importante progetto di valorizzazione che Fondazione Brescia Musei ha attivato nei suoi spazi museali, con un totale di 3.190 visitatori, a conferma dell’apprezzamento da parte di cittadini e turisti a trascorrere il proprio tempo libero fra le mura di questo complesso monumentale.

Le due settimane di gratuità sono state anche una grande opportunità per vedere le mostre della quinta edizione del Brescia Photo Festival – Le forme del ritratto.

Sono stati più di 3500 i visitatori che tra il Museo di Santa Giulia e la Pinacoteca Tosio Martinengo hanno potuto vedere le bellissime mostre allestite in questi spazi, su tutte l’originale ed inedita mostra dedicata ad uno dei maestri del Novecento, Edward Weston, Weston. Edward, Brett, Cole e Cara. Una dinastia di fotografi e Lo sguardo restituito, entrambe eccezionalmente prorogate fino al 28 agosto.

Estremamente apprezzato dal pubblico è stato anche il nuovo progetto che la Fondazione Brescia Musei ha dedicato al dialogo tra l’archeologia e l’arte contemporanea: Isgrò cancella Brixia, la mostra, visitabile fino all’8 gennaio, che mette in dialogo, tra la storia e il presente, opere di dimensioni ambientali, appositamente ideate e realizzate dall’artista siciliano per quest’occasione, in stretto dialogo con i suggestivi spazi che le ospitano, dal Museo di Santa Giulia all’area archeologica della città.

Molto gradite dal pubblico sono state le nuove proposte di storytelling digitale che la Fondazione Brescia Musei ha ideato e sviluppato per avvicinare il pubblico al patrimonio culturale cittadino: la nuova ARt-Glass® Experience, il progetto che guida il pubblico attraverso l’affascinante mondo della realtà aumentata Brixia Time Machine, nei tre percorsi dedicati al Castello, a Brixia. Parco archeologico di Brescia romana e al Museo di Santa Giulia, con le Domus dell’Ortaglia e la Basilica di San Salvatore, è stata scelta da 487 visitatori, 2.831 coloro che hanno utilizzato la nuova web app museale EasyGuide per visitare ed approfondire la collezione della Pinacoteca Tosio Martinengo e l’area archeologica della città, mentre 517 le famiglie che hanno approfittato dell’innovativo progetto della app-game museale Geronimo Stilton. Brescia Musei Adventures, con i tre percorsi originali in ogni sede museale cittadina.

Ottima anche l’adesione alle proposte di percorsi speciali e visite guidate a cura dei Servizi Educativi della Fondazione Brescia Musei: in totale sono stati 220 circa i partecipanti individuali delle 11 attività di approfondimento proposte nel periodo ferragostano. 42 invece i bambini che hanno preso parte ai Summer Camp al Museo di Santa Giulia, la proposta di Fondazione Brescia Musei per le famiglie con bambini dai 5 agli 11 anni per tutto il periodo estivo, dalla fine della scuola fino al 9 settembre e per cui ci sono ancora pochi posti disponibili nella settimana dal 29 agosto al 2 settembre prenotandosi telefonicamente al Centro Unico Prenotazioni della Fondazione al numero 030.2977833/34.

Un exploit anche per l’Eden d’Estate. Il cinema al Museo, infine, che proseguirà fino all’11 settembre e che ha riscosso un ottimo successo di pubblico anche grazie all’effetto di trascinamento delle migliaia di utenti accorse nelle due serate di gratuità: 12 le serate a pagamento realizzate nel periodo corrispondente alla promozione per i bresciani con 1.855 biglietti staccati, una media di 155 spettatori a sera che hanno apprezzato la programmazione del cinema sotto le stelle del Parco del Viridarium del Museo di Santa Giulia, più del doppio rispetto all’estate 2021, quando i biglietti staccati furono 907.

Grande apprezzamento infine per il dehor al Museo di Santa Giulia Stasera? Museo! che ha visto nel periodo della gratuità, dal 9 al 21 agosto centinaia di persone ospiti del suggestivo locale allestito nel Parco del Viridarium, un programma che durerà fino all’11 settembre, tutti i giorni dalle 18 alle 24 e per cui è caldamente suggerita la prenotazione al numero 338 7745984.

“L’entusiasmo vien visitando potremmo parafrasare, riferendoci alla gioia che sempre più visitatori locali e ospiti provano affollando in modo ordinato e sempre più preparato le nostre tantissime proposte culturali e museali permanenti e temporanee”, commenta Stefano Karadjov, direttore di Fondazione Brescia Musei. “Quasi 17mila utenti unici in 13 giorni di cui oltre 7mila paganti e quasi 8500 bresciani, documentano del successo della strategia complessiva di Brescia Musei che propone una grande offerta culturale temporanea con mostre di rango internazionale a fianco del costante miglioramento dei servizi museali e degli stessi spazi espositivi delle permanenti: la visitor experience poi grazie agli ARt-Glass® della realtà aumentata, l’app game di Geronimo Stilton e la web app di visita, promuovono i nostri musei come quelli tra i più innovativi in Italia e all’estero. Infine l’integrazione tra cinema, offerta museale e dehor e ristorante estivo produce l’effetto meraviglia. Succede sempre qualcosa di interessante nei musei di Brescia e sempre più visitatori se ne rendono conto: il raddoppio assoluto dei numeri del 2021 ne è la dimostrazione più evidente”.

I risultati di queste due settimane di agosto non possono che essere un viatico ben augurale in vista delle attività invernali che vedranno protagonisti con le loro opere illustri ospiti in Pinacoteca Tosio Martinengo – Lorenzo Lotto. Ritratto di uomo con rosario, Vincenzo Foppa. San Giovanni Battista e Santo Stefano, Domenico Ghidoni. Leoni – , e al Museo di Santa Giulia – Victoria Lomasko. The Last Soviet Artist e La città del leone. Brescia nell’età dei comuni e delle signorie.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome