🔴Padenghe, si ribalta con l’auto rubata… e rischia l’espulsione

Per cause ancora da chiarire il veicolo si sarebbe ribaltato all'altezza di una rotatoria e sul posto sono intervenuti i carabinieri e un'ambulanza

0
carabinieri - Foto di djedj da Pixabay
carabinieri - Foto di djedj da Pixabay

Si è beccato una denuncia per ricettazione e ora rischia anche l’espulsione.

Un uomo di quarant’anni di origine albanese è rimasto vittima domenica notte di un incidente mentre conduceva lungo la strada provinciale 572 nel territorio di Padenghe sul Garda un’automobile che è risultata essere rubata. Per cause ancora da chiarire il veicolo si sarebbe ribaltato all’altezza di una rotatoria e sul posto sono intervenuti i carabinieri e un’ambulanza. Fortunatamente l’uomo non avrebbe riportato gravi conseguenze (pare sia stato medicato sul luogo dell’incidente), ma le verifiche dei militari hanno fatto emergere non solo che l’automobile fosse stata rubata recentemente ad un turista tedesco, ma anche che l’automobilista che si trovava al volante dell’auto fosse irregolare sul territorio nazionale. Il 40enne, ora indagato in stato di libertà in attesa del processo, rischia anche l’espulsione dall’Italia.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome