Provaglio d’Iseo, l’Italia vince il Campionato mondiale per cani da soccorso

Ottimi risultati che lasciano immaginare un'ulteriore crescita del settore al quale si avvicinano sempre più persone

0
Un cane, foto generica da Pixabay
Un cane, foto generica da Pixabay

Si è concluso con la vittoria della Nazionale Italiana il primo Campionato del Mondo FCI per cani da soccorso a Provaglio d’Iseo.

Nei tre giorni di competizione 84 binomi con soccorritori e cani provenienti da 18 nazioni si sono confrontati in tre specialità: Ricerca in Superficie, Ricerca in Macerie, Ricerca in Pista.

«Un campionato impegnativo e di alto livello, che rimarrà un sicuro riferimento per i test della cinofilia da soccorso internazionale» si legge sul sito dell’Ente Nazionale Cinofilia Italiana.

Oltre al titolo di Campioni del Mondo a squadre per la ricerca in superficie, essendo unica nazione ad aver qualificato tre binomi della squadra, il Team Italiano ha conseguito la qualifica di vicecampione del Mondo individuale con Adelio Maggi e il Golden Retriever Thor.

Quinto posto per la ricerca in macerie con Daria Guerini e il Golden Retriever Charming Aphrodite e primi nella classifica delle nazioni per somma di punteggi.

Ottimi risultati quindi, che lasciano immaginare un’ulteriore crescita del settore al quale si avvicinano sempre più persone.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome