🔴 Verso il voto, Mottinelli (Pd): io rappresento la montagna, Bordonali solo i partiti | *️⃣L’INTERVISTA

L'ex presidente della Provincia è convinto di potercela fare a conquistare il seggio del collegio uninominale 3 per la Camera in palio alle elezioni politiche del 25 settembre.

0
Pierluigi Mottinelli, elaborazione grafica BsNews su foto da ufficio stampa

di Andrea Tortelli – “Io rappresento la montagna, i candidati del centrodestra solo i partiti che li hanno espressi”. Sulla carta il centrodestra parte nettamente in vantaggio. Ma Pier Luigi Mottinelli (Pd) – ex presidente della Provincia, già a capo della Comunità montana camuna ed ex sindaco di Cedegolo – è convinto di potercela fare a conquistare il seggio del collegio uninominale 3 per la Camera in palio alle elezioni politiche del 25 settembre.

DOMANDA – Il campo di battaglia del collegio è vastissimo e comprende oltre cento Comuni, tra cui l’intera Valcamonica, parte della Franciacorta (si sono aggiunti Cazzago, Erbusco, Corte Franca, Iseo e Provaglio), la Valtrompia, la Valsabbia e il Garda da nord fino a Salò, Moniga, Manerba e Polpenazze. Ma guardando al solo voto politico il centrodestra parte in netto vantaggio. Cosa l’ha convinta a candidarsi?

RISPOSTA – La richiesta – arrivata direttamente dalla segreteria nazionale, via Enrico Borghi – di dare una rappresentanza ai territori della montagna. Il mio curriculum parla chiaro e dimostra che da anni mi sto impegnando per dare voce alle esigenze dei territori delle valli: aree che, tanto più dopo la riduzione del numero dei parlamentari, rischiano di rimanere senza rappresentanza politica, confermandosi terra di conquista per i partiti. Non è un caso, a mio avviso, che la coalizione di centrodestra non abbia schierato alcun rappresentante del territorio in cui si vota.

D – Di certo, questa investitura rappresenta per lei un riscatto e un riconoscimento dopo le tre vicende processuali – tutte concluse con l’assoluzione con formula piena – che l’hanno tenuta quasi in sospeso a lungo…

R – Non ho mai smesso di fare politica. Ma i processi mi hanno impedito di candidarmi alle scorse regionali e di fatto mi hanno tenuto bloccato per circa sei anni: per fortuna si sono conclusi nel migliore dei modi possibili, ma in politica non è facile recuperare il tempo perso. Di certo, con la mia indicazione la segreteria ha voluto anche dare anche un segnale di vicinanza ai propri amministratori.

D – La campagna elettorale sarà brevissima. Su quali temi pensa di potersi giocare la vittoria?

R – Tre sono quelli che ritengo prioritari: ambiente, energia e lotta concreta allo spopolamento. La transizione ecologica non può più attendere e vanno sostenute novità importanti come quella che nel 2024 porterà treni a idrogeno (invece che diesel) lungo la Brescia-Iseo-Edolo. Sul fronte dell’energia, invece, va colta l’opportunità delle comunità energetiche rinnovabili (Cer), che permettono di condividere i benefici della produzione sul territorio che ospita gli impianti. La legge c’è e, quando arriveranno i decreti attuativi, i benefici potrebbero essere rilevanti: con i valori attuali, infatti, a regime si potrebbe dimezzare costo delle bollette dell’energia per cittadini, edifici pubblici e aziende. Poi – non ultimo – c’è il tema dello spopolamento. Come ho sempre fatto, mi impegnerò attivamente perché chi vuole restare abbia piena cittadinanza e non paghi il conto della fuga dalle montagne nei servizi che riceve, a partire da quelli sanitari (medici di base), sociali e scolastici. Chi vive nei territori montani, in queste elezioni, si trova a scegliere tra chi conosce e ha cognizione delle esigenze del territorio e chi è stato messo lì solo per un accordo fra partiti. Ecco perché sono convinto di potercela fare.

D – Sta sostenendo che Bordonali (Lega, candidata della coalizione del centrodestra) non ha i requisiti per rappresentare le valli?

R – A mio avviso Bordonali non ha niente a che fare con la zona in cui si candida, né ha i requisiti per poter essere il parlamentare del territorio.

D – Il cosiddetto terzo polo, nello stesso collegio, schiera il presidente della Comunità montana della Valtrompia Massimo Ottelli, ex Pd. Non ritiene che possa sottrarle voti decisivi ai fini della vittoria? 

R – Il terzo polo non è nato certo per danneggiare il centrosinistra. La candidatura di Ottelli, amico e amministratore che stimo, a mio avviso non è in competizione con la mia e rappresenta comunque un segno di presenza amministrativa di fronte alla non rappresentatività del centrodestra.

D – Nessun appello al voto utile dunque…

R – Purtroppo arriviamo alle elezioni con un sistema che non condivido: io avrei preferito collegi più piccoli e preferenze. In questo contesto, ritengo che un voto per Cinquestelle o terzo polo significhi favorire le destre. Chi vuole un’alternativa, oggi, deve votare Pd.

D – Lei ha accennato al fatto che cinque anni fa avrebbe voluto candidarsi come consigliere in Regione. Se non dovesse essere eletto a settembre la rivedremo in corsa per il Pirellone?

R – No. La mia, oggi, non è una battaglia di bandiera: sono convinto che in un collegio uninominale gli elettori premieranno la rappresentanza dei territori. Per le Regionali, di certo, io sono fortemente impegnato da tempo a sostenere candidatura a presidente del sindaco di Brescia Emilio Del Bono.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome