Festa di Radio Onda d’Urto, dal palco cordoglio per la 19enne Stella Mutti

Responsabilità e coscienza: sono queste le parole che uno degli organizzatori della festa di Radio Onda d'urto ha voluto ribadire ieri sera ricordando la diciannovenne Stella Mutti

0
fiore - lutto
Foto generica da Pixabay

Responsabilità e coscienza: sono queste le parole che uno degli organizzatori della festa di Radio Onda d’urto ha voluto ribadire ieri sera ricordando la diciannovenne Stella Mutti, scomparsa nella notte tra giovedì e venerdì in un terribile incidente stradale.

«Purtroppo questa notte una ragazza che qualche ora prima si trovava a questa festa, ha avuto un incidente. Stella aveva 19 anni, ma non era ubriaca. lo era il ragazzo che l’ha investita. Pensiamo che sia importante che questa festa venga vissuta con responsabilità» ha detto il giovane, esprimendo cordoglio e vicinanza alla famiglia di Stella e chiedendo ai presenti un momento di raccoglimento in memoria della diciannovenne.

Anche il cantante ernia ha voluto esprimere tramite social un pensiero dedicato alla vittima del drammatico scontro «Dopo essere venuta al mio concerto a Brescia, Stella ha perso la vita in un incidente stradale causato da un automobilista ubriaco. Sono addolorato e non ho parole. Il mio pensiero va alla famiglia e agli amici».


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome