🟢 Montichiari, incubo finito: torna a casa la bimba contesa

Resta da capire come possa essere accaduto, visto che l'uomo (di nazionalità slovena) era partito senza i documenti necessari per espatriare con una minore

0
Neonato, foto generica da Pixabay

Il caso è chiuso, almeno per ora. Dopo oltre un mese è tornata a casa, a Montichiari, la bambina di soli otto mesi che – stando a quanto denunciato dalla madre, una 24enne – sarebbe stata rapita dal padre con una scusa (quella di accompagnarla in piscina) e portata in Montenegro.

Resta da capire come possa essere accaduto, visto che l’uomo (di nazionalità slovena) era partito senza i documenti necessari per espatriare con una minore. La giustizia montenegrina ora ha riaffidato la bambina donna, che aveva raccontato di aver subito presunte violenze dall’ex e si era trasferita in Italia con lui durante la gravidanza.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome