🔴 Brescia, non c’è pace per Aism: ancora un tentato furto in sede

L'uomo è stato ripreso dalle telecamere di videosorveglianza mentre correva nei corridoi alla ricerca di qualcosa da rubare, non sapendo forse che all'interno non viene custodito denaro né oggetti di valore

0
Un uomo si introduce nella sede di Aism, foto da Aism
«Questa notte l’ennesima effrazione ai nostri danni. Ma che ci vorrete mai trovare da noi?
E via soldi per sistemare lo scasso»: è lo sfogo sui social dei rappresentanti della sezione provinciale dell’Associazione Italiana Sclerosi Multipla, presa nuovamente di mira dai ladri.
Questa volta l’ignoto è riuscito ad introdursi all’interno della struttura di via Strada Antica Mantovana 112 – in zona San Polo – alle 5 di ieri mattina, scassinando l’ingresso principale dell’edificio solitamente frequentato da persone con sclerosi multipla e che si recano nella sede per svolgere attività che l’associazione propone loro per migliorare la qualità di vita.
L’uomo è stato ripreso dalle telecamere di videosorveglianza mentre correva nei corridoi alla ricerca di qualcosa da rubare, non sapendo forse che all’interno non viene custodito denaro né oggetti di valore. I dispositivi che lo hanno inquadrato e le cui immagini sono state consegnate ai carabinieri, sono stati installati a seguito di diversi tentativi di furto che hanno costretto la sezione ad affrontare una spesa consistente che avrebbe potuto esser utilizzata per scopi più nobili e nell’interesse delle persone per le quali l’associazione opera.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome