Scuola al via, stop alle regole anti-Covid

Il ministero dell’Istruzione (Miur) ha diffuso le nuove regole sanitarie per il rientro a scuola inviando un vademecum che di fatto modifica le strategie di contrasto alla diffusione del coronavirus in strategie di mitigazione

0
scuola
scuola - foto da Comune di Brescia

Niente mascherine né distanziamento tra i banchi e nei corridoi, né didattica a distanza o tantomeno quarantene. Sarà un rientro a scuola normale quello che tra pochi giorni vedrà tornare in aula gli studenti delle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie.

Il ministero dell’Istruzione (Miur) ha diffuso le nuove regole sanitarie per il rientro a scuola inviando un vademecum che di fatto modifica le strategie di contrasto alla diffusione del coronavirus in strategie di mitigazione. Il vademecum contiene, in particolare, una sezione dedicata a domande e risposte sulla gestione dei casi di positività, la didattica digitale integrata, gli alunni fragili.

Stop quindi, dopo due anni difficili e per certi versi incomprensibili soprattutto per i bambini e i ragazzi più giovani, alle regole anti covid che hanno cambiato il volto della scuola. Chi risulterà positivo al test rimarrà a casa come per una qualsiasi malattia, mentre gli ambienti scolastici torneranno ad ospitare le riunioni dei docenti (che qualche istituto bresciano manterrà on-line) e la condivisione di libri e materiali didattici.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome