Nuovo morto sul lavoro, Pluda (Cisl): nessuna fatalità, va onorata la verità

"Ogni giorno che passa senza che riusciamo a tradurre in concreto lo sconcerto che proviamo di fronte ad episodi drammatici come quello di stamattina, salute e sicurezza sul lavoro sono parole che rischiano di perdere significato"

0
Alberto Pluda, foto da sito ufficiale Cisl

“La prima cosa da fare di fronte a questa ennesima tragedia è quella di cancellare dalla mente l’idea di essere di fronte ad una fatalità, al drammatico capriccio del caso. Attendiamo naturalmente la precisa ricostruzione dell’infortunio: la vita persa questa mattina nella fonderia della Bassa Bresciana va onorata con la verità”. A dirlo, in una nota, è il segretario generale della Cisl Alberto Pluca, che commenta così l’ennesimo incidente mortale avvenuto in un’azienda bresciana.

“Accanto alla strumentazione sempre da verificare – continua l’esponente del sindacato – sappiamo che l’abitudine è un altro avversario pericolosissimo della sicurezza: la si combatte solo con una formazione incessante contro gli infortuni, con una convinta condivisione dei percorsi necessari, mettendo da parte convenienze, resistenze, pigrizie. Vale per tutti coloro che hanno voce in capitolo: impresa, sindacato, lavoratori, istituzioni. Ogni giorno che passa senza che riusciamo a tradurre in concreto lo sconcerto che proviamo di fronte ad episodi drammatici come quello di stamattina, salute e sicurezza sul lavoro sono parole che rischiano di perdere significato”.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome