🔴 Supermercati, false dichiarazioni per evadere 260 milioni di Iva: anche tre bresciani nei guai

Il Gip ha disposto il sequestro preventivo della cifra corrispondente nei confronti di 15 società (33,8 milioni nei confronti di Gs, controllata da Carrefour, e 26,2 milioni nei confronti di Auchan). 

0
Supermercato, foto generica da Pixabay

Ci sono anche tre bresciani tra le persone coinvolte nella maxinchiesta della Procura di Milano su una presunta frode fiscale nell’ambito della grande distribuzione organizzata.

Complessivamente, le persone destinatarie di provvedimenti di misura cautelare sono 8, mentre gli indagati sono complessivamente 39: a loro carico, a vario titolo, le ipotesi di reato di associazione a delinquere e frode fiscale. Stando a quanto emerso, il sodalizio avrebbe movimentato fatture per un totale di circa 1,8 miliardi di euro, attraverso false dichiarazioni ai fornitori o operazioni extracomunitarie al fine di evitare di versare l’Iva. L’indagine coinvolge numerose società della Gdo e l’Iva evasa, complessivamente, ammonterebbe a 260 milioni di euro.

Il Gip ha disposto il sequestro preventivo della cifra corrispondente nei confronti di 15 società (33,8 milioni nei confronti di Gs, controllata da Carrefour, e 26,2 milioni nei confronti di Auchan).

>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome