⚫️ Brescia, mondo dell’arte (e non solo) in lutto per Claudio Caffetto

Caffetto, classe 1942, viveva a Calcinato, dove gestiva anche l'omonima galleria in località Ponte San Marco (in via Statale 130) ed era titolare dell'azienda Metalpilter (lavorazione artigianale del peltro, fondata negli anni '50).

0
Claudio Caffetto, foto da sito ufficiale

Il mondo bresciano dell’arte è in lutto per la scomparsa di Claudio Caffetto, scomparso nelle scorse ore.

Caffetto, classe 1942, viveva a Calcinato, dove gestiva anche l’omonima galleria in località Ponte San Marco (in via Statale 130) ed era titolare dell’azienda Metalpilter (lavorazione artigianale del peltro, fondata negli anni ’50).

Era nato a Brescia, nel quartiere di Campo Fiera. Da giovane aveva frequentato la scuola d’arte dell’Aab (con i maestri Corbellini e Lusetti) e poi la scuola d’arte di Parma, lavorando successivamente come disegnatore nello studio tecnico dell’architetto Fedrigolli.

Nel 1974 aveva affidato all’architetto Fausto Bontempi la costruzione della proprio casa-museo, diventata presto luogo di incontro e confronto con artisti quali Gino Cosentino, Alberto Meli, Berrocal, Rinaldo Pigola, Franco Grignani, Dadamaino, Delima Medeiros, Hsiao Chin, Claude Tieche e Guglielmo Achille Cavellini.  Numerose le mostre a lui dedicate. La galleria era stata aperta nel 2016, negli spazi attigui all’azienda.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome