🔴 Maxievasione fiscale, spuntano altri contanti: recuperati quasi 10 milioni

Il tenore delle due persone ritenute a capo del maxi raggiro non ha mai destato sospetti: abitazioni, beni posseduti e stile di vita, infatti, non sembrerebbero compatibili con la mole di denaro trovato e movimentato

0
Guardia di Finanza
Guardia di Finanza

Spuntano altri soldi. Contanti nascosti, pare stavolta nel sottotetto dell’abitazione di Gussago dove vivevano le due persone ritenute le menti della presunta maxifrode da 500 milioni al Fisco, attuata attraverso fatture false e società cartiere, con oltre 90 milioni di imposte evase.

Stando a quanto riporta l’edizione odierna del Giornale di Brescia, infatti, i militari della Finanza avrebbero trovato altri 1,6 milioni di euro, che si aggiungerebbero agli altri 8 milioni già recuperati (in parte erano sepolti in sacchi e bidoni nei terreni della Franciacorta). Quasi 10 milioni di euro e potrebbe non essere il conto finale, visto che gli investigatori sarebbero già alla ricerca di un caveau nell’abitazione di Brione.

La coppia, secondo quanto affermato dall’avvocato Lorenzo Cinquepalmi, ha sostanzialmente ammesso gli addebiti. Ma attende di essere ascoltata dal pm per fornire la propria versione dei fatti.

Il tenore delle due persone ritenute a capo del maxi raggiro non ha mai destato sospetti: abitazioni, beni posseduti e stile di vita, infatti, non sembrerebbero compatibili con la mole di denaro trovato e movimentato.

>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome