⚫️ Passirano in lutto: è morto l’ex sindaco Enea Guarneri

Aveva guidato l'amministrazione comunale per due mandati, dal 1964 al 1974. La famiglia Guarneri è molto nota a Passirano

0
Foto generica da Pixabay

Passirano è in lutto Enea Guarneri. L’ex primo cittadino – che era molto anziano – si è spento nelle scorse ore. Guarneri aveva guidato l’amministrazione comunale per due mandati, dal 1964 al 1974.

La famiglia Guarneri è molto nota a Passirano: non fu l’unico sindaco nella storia del Comune a portare quel cognome. Inoltre un suo zio, che portava lo stesso nome di battesimo, fu capitano nella seconda guerra mondiale. Morì a 24 anni in un atto eroico, sepolto dal tunnel che stava scavando per fuggire da un campo di prigionia austriaco. A lui sono dedicate vie in diverse città italiane.

ENEA GUARNERI (SINDACO), CHI ERA? (il ricordo del sindaco Francesco Pasini Inverardi)

Enea Guarneri portava il nome di suo zio, quell’Enea medaglia d’oro al valor militare
della 1° Guerra Mondiale cui è intitolata la sede degli alpini di Passirano. Portava quel
nome con rispetto, direi quasi con soggezione. E proprio oggi si celebra la messa alla
Casella degli alpini (in via Brognolo) alla quale non mancava mai.

Di famiglia nobile, laureato in scienze agrarie, il dott. Enea Guarneri si dedicò in modo
particolare ad attività imprenditoriali proprie, soprattutto attraverso il risanamento di
imprese in difficoltà. Fu Sindaco dal 1964 al 1974, anni difficili in cui – diceva – l’assenza
del PDF (piano di edificazione) rendeva difficili le concessioni edilizie ai cittadini.
Ripeteva spesso che, essendo in quegli anni impegnato a Milano per lavoro, era a
Passirano solo il sabato e la domenica per cui l’attività amministrativa veniva svolta
dall’allora vicesindaco (poi Sindaco) Ernesto Valloncini, verso il quale nutriva
profondissima stima e riconoscenza. Mi ripeteva spesso: “sono riuscito a fare il Sindaco
solo perché Ernesto era sempre presente, conosceva tutti i cittadini e godeva di stima in
paese”. E della sua attività di Sindaco ricordava sempre e solo Ernesto.

Enea Guarneri fu marito, padre e nonno (e da alcuni anni anche bisnonno) attento ai
bisogni dei familiari, ma anche desideroso che ognuno costruisse da sé la propria vita,
con le proprie forze, profondamente legato alla sua famiglia d’origine, con le radici ben
salde nel passato, ma capace di cogliere sempre i segnali del presente.

lo non l’ho conosciuto né come imprenditore né come Sindaco, ma ho conosciuto Enea,
persona garbata ed intelligente, appassionato di lettura, profondo conoscitore della
storia, amava molto il nostro paese ed era animato dal desiderio di fare del bene al
prossimo. Si rivolgeva a me dandomi del “lei”, “buongiorno sig. Sindaco”, mi diceva, e da
lì cominciava ad informarsi sul paese.

Di lui mi ha sempre colpito la profonda serenità, che trasmetteva anche col sorriso ed
una stretta di mano.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome