Brescia, apertura sotto tono per la caccia: le doppiette aspettano ottobre

La sentenza del Tar ha rinviato per la Lombardia la possibilità di sparare a: acquatici, allodola, beccaccia, beccaccino, cesena, frullino, quaglia, tordo sassello e bottaccio. Prima di ottobre sono consentiti soltanto merli e colombacci.

0
Cacciatore, foto generica da Pixabay (non si riferisce all'articolo a cui è collegata)

Apertura sotto tono per la caccia in provincia di Brescia. Dopo la sentenza del Tar che di fatto ha rinviato al primo ottobre il via alla stagione venatoria (rinviando la migratoria), infatti, nelle campagne bresciane, sono arrivati alcuni segugisti alla ricerca di lepri. Poco più. Con due sanzioni comminate per esposizione di richiami di specie non consentite.

Numeri risibili rispetto alle 20mila autorizzazioni di caccia rilasciate nella leonessa (i capannisti sono 7mila). Ma, del resto, le specie di volatili cacciabili erano ridotte a due.

La sentenza del Tar, lo ricordiamo, ha rinviato per la Lombardia la possibilità di sparare a: acquatici, allodola, beccaccia, beccaccino, cesena, frullino, quaglia, tordo sassello e bottaccio. Prima di ottobre sono consentiti soltanto merli e colombacci.

>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome