Movida e sosta selvaggia, da ottobre Carmine zona a traffico limitato

Se ne parlava da tempo e ora, proprio al termine della settimana europea della mobilità sostenibile, la decisione di rendere il Carmine zona a traffico limitato diventa effettiva

0
progetto ztl nel quartiere Carmine - Comune di Brescia

Se ne parlava da tempo e ora, proprio al termine della settimana europea della mobilità sostenibile, la decisione di rendere il Carmine zona a traffico limitato diventa effettiva.

Il progetto, che da un lato ha l’obiettivo di migliorare la vita dei residenti combattendo la sosta selvaggia delle automobili nella zona e dall’altro consentire una migliore fruizione incentivando la mobilità sostenibile, prenderà avvio ad ottobre ma ci vorrà tempo perché la nuova Ztl sia del tutto attiva.

L’area soggetta all’operazione riguarderà lo spazio urbano delimitato a nord da via Porta Pile, a sud da contrada del Carmine, a ovest da via Marsala, che rimarrà di libero transito, e a est da via delle Battaglie, via Nino Bixio e Vicolo dell’Anguilla. Si inizierà con la posa della segnaletica e l’installazione delle telecamere (previo via libera del ministero), poi la zona della movida – più volte al centro delle contestazioni da parte dei residenti – diventerà off-limits 24 ore su 24 per le auto (eccetto residenti e autorizzati).


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome