Nuvolento, laboratorio cinese nei guai per lavoro nero e non solo: si indaga sui capi “firmati”

Sono in corso verifiche per capire se l'attività disponesse delle autorizzazioni da parte delle case madri titolari dei marchi.

0
Carabinieri, foto d'archivio da Carabinieri

La titolare di un laboratorio tessile cinese è finita nei guai in seguito a un controllo dei carabinieri della stazione di Nuvolento avvenuto nei giorni scorsi. Le verifiche nel capannone, infatti, hanno portato infatti a individuare un lavoratore in nero (raggiunto da un provvedimento di allontanamento) sui sei trovati all’interno. Ma il sospetto dei militari, viste le numerose apparecchiature trovate all’interno, è che nell’attività fossero impiegate molte più persone.

Sono in corso, poi, verifiche sui capi d’abbigliamento “firmati” che venivano prodotti nel laboratorio, per capire se l’attività disponesse delle autorizzazioni da parte delle case madri titolari dei marchi.

Alla titolare, per il momento, sono state contestati i reati di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e di mancato rispetto delle norme sulla sicurezza del lavoro. Inoltre a suo carico sono state comminate sanzioni amministrative, anche per le condizioni igieniche del capannone.

>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome