⚫ Il mondo dei motori piange Vittorio Palazzani, padre del Museo della Mille Miglia

Saranno celebrati domani alle 10.30 nella chiesa di S. Afra, a Brescia, i funerali di Vittorio Palazzani, tra gli artefici della rivisitazione della storica “corsa più bella del mondo”

0
lutto - funerale - candele
Foto generica da Pixabay

Saranno celebrati domani alle 10.30 nella chiesa di S. Afra, a Brescia, i funerali di Vittorio Palazzani, tra gli artefici della rivisitazione della storica “corsa più bella del mondo”, fondatore con altri del Museo Mille Miglia e primo presidente proprio di quest’ultimo.

Classe 1938, Vittorio Palazzani, figura di riferimento del mondo dei motori bresciano, si è spento ieri mattina.

Ex pilota, fondò nel 1971 a Cazzago San Martino un’impresa del settore automotive, e la sua storia è intrecciata da sempre con la Mille Miglia: fu proprio lui infatti a dare “voce” all’archivio storico nel quale era custodita la storia della corsa. Insignito di diversi premi e riconoscimenti per il suo impegno nel promuovere la Mille Miglia e la tradizione motoristica bresciana, Palazzani è stato presidente della «Scuderia Mirabella Mille Miglia» e vicepresidente e consigliere dell’Aci Brescia.

Molti i messaggi di cordoglio espressi in queste ore alla famiglia attorno alla quale si stringono tutti coloro che hanno avuto modo di conoscere e apprezzare Vittorio Palazzani.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome