🔴 Rovato, in 4 mesi venduta cocaina per 150.000 euro: pusher nei guai

Un giro d'affari che avrebbe fruttato circa 150.000 euro in soli quattro mesi: è quanto scoperto dalla Polizia Locale di Rovato nel 2019 riguardo all'attività illegale di uno spacciatore di origini tunisine, ora condannato a due anni di reclusione

0
Polizia locale di Rovato, foto da ufficio stampa

Un giro d’affari che avrebbe fruttato circa 150.000 euro in soli quattro mesi: è quanto scoperto dalla Polizia Locale di Rovato nel 2019 riguardo all’attività illegale di uno spacciatore di origini tunisine, ora condannato a due anni di reclusione.

Le indagini sarebbero partite dalla segnalazione di un cittadino riguardo ad alcuni movimenti sospetti dell’uomo. Dal ritrovamento, casuale, del cellulare del pusher si era potuto risalire agli acquirenti fissi della droga, secondo quanto riporta Bresciaoggi perlopiù cocaina. Grazie alle testimonianze dei clienti del quarantenne, alle immagini delle telecamere di videosorveglianza e la collaborazione dei cittadini di Rovato, è stato ricostruito il giro di spaccio del pusher che pare avesse mantenuto uno stile di vita sobrio proprio per scongiurare di attirare l’attenzione. Ciò non è bastato però ad evitargli una condanna a 2 anni di reclusione e una multa di 6mila euro.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome