⚫ Bassano piange Fausto Farina: è lui l’ultima vittima della strage silenziosa sui luoghi di lavoro

L'incidente è avvenuto nel capannone di via Industriale, dove si lavorano profilati in alluminio, intorno all'ora di pranzo. Farina, elettricista, da 25 anni era al lavoro nella ditta

0
candela - lutto - morti
Candela accesa per ricordare chi non c'è più - foto generica

Si chiamava Fausto Farina, viveva a Bassano Bresciano e aveva 60 anni: lascia una moglie e due figli. E’ lui la vittima – la 22esima vittima sul lavoro di quest’anno nella nostra provincia – dell’incidente avvenuto nella giornata di ieri alla Estral di Manerbio.

L’incidente è avvenuto nel capannone di via Industriale, dove si lavorano profilati in alluminio, intorno all’ora di pranzo. Farina, elettricista, da 25 anni era al lavoro come ogni mattina e, stando a quanto si apprende, stava effettuando la manutenzione su una caricatrice. Due le ipotesi: la prima è che il rullo lo abbia “risucchiato”, la seconda che alcuni profilati sul rullo lo abbiano travolto.

Purtroppo ogni tentativo di rianimarlo si è rivelato inutile: l’uomo sarebbe morto sul colpo. Toccherà ora ai Carabinieri della Stazione di Manerbio e ai tecnici del servizio di Prevenzione e Sicurezza negli ambienti di lavoro di Ats fare chiarezza sull’accaduto e sulle eventuali responsabilità.

L’azienda, di concerto con i lavoratori, ha deciso di sospendere l’attività per questa mattina.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome