Escalation di furti a Remedello, l’allarme del sindaco sui social

Secondo quanto si apprende gli episodi di furto nelle proprietà private sarebbero avvenuti per la maggior parte nell'ultima settimana

0
Ladri, foto generica da Pixabay

Escalation di furti nelle case degli abitanti di Remedello. Lo testimoniano gli stessi residenti del paese della Bassa allertando i concittadini tramite i social. Secondo quanto si apprende gli episodi di furto nelle proprietà private sarebbero avvenuti per la maggior parte nell’ultima settimana e ciò che preoccupa è soprattutto che in diverse occasioni i ladri si sarebbero introdotti nelle abitazioni mentre all’interno vi erano i proprietari.

“A nome dell’Amministrazione Comunale vorrei esprimere solidarietà e vicinanza a quelle nostre famiglie che hanno vissuto in questi giorni, e ancora nelle ultime ore,  l’irritante e fastidioso fenomeno del furto in abitazione” commenta il sindaco Simone Ferrari, aggiungendo che “le Forze di Polizia (locale e carabinieri) sono al lavoro per prevenire e assicurare i colpevoli alla giustizia”. Intanto nel paese è stato rafforzato il servizio di vigilanza notturna già operativo e tutti i varchi di accesso in entrata sono presidiati da sistema di lettura targhe.

Il primo cittadino ha inoltre invitato la cittadinanza a prestare la massima attenzione e segnalare al numero di pronto intervento 112 qualunque fenomeno o mezzo sospetto presente nella propria zona.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome