🔴 “I nuovi super-treni Colleoni sono già fermi in officina per problemi di funzionamento”

Balotta (Verdi) attacca ancora: ""i primi 4 nuovi treni consegnati sono dunque fermi in deposito a Cremona e non si sa quando potranno essere utilizzati. Di conseguenza il piano di rottamazione dei vecchi ALN 668 è stato fermato"

0
Treno ibrido Colleoni, foto da Trenord

“Il nuovo treno ‘Colleoni’ entrato in esercizio sulla Brescia-Parma il 12 settembre scorso – annunciato in pompa magna dall’assessore regionale ai Trasporti Claudia Terzi a ridosso dalle elezioni – è già fermo in officina a Cremona”. A dirlo, in una nota, è Dario Balotta di Europa Verde, in cui si denunciano i problemi di quello che avrebbe dovuto essere il fiore all’occhiello di Trenord (che l’ha presentato in pompa magna poche settimane fa).

“Il convoglio, che costa 7 milioni di euro, prodotto dal costruttore di treni svizzero Stadler – attacca l’esponente dei Verdi – avrebbe il software di bordo che presenta seri problemi di funzionamento, il che provocherebbe un aumento dei tempi di percorrenza, già lunghissimi, di 17 minuti. Non solo, salterebbe anche la programmata gestione del treno con un un solo macchinista a bordo”.

E ancora: “I nuovi convogli avrebbero dovuto percorrere con 6 corse al giorno una linea disastrata e attualmente gestita con treni di 50 anni fa. Il guasto dimostra che la fretta di metterli in circolazione prima delle elezioni ha impedito di testarli a dovere e di diagnosticare eventuali anomalie”.

Il risultato – sempre secondo la versione di Balotta – è che “i primi 4 nuovi treni consegnati sono dunque fermi in deposito a Cremona e non si sa quando potranno essere utilizzati. Di conseguenza il piano di rottamazione dei vecchi ALN 668 è stato fermato”.

“Un film già visto per l’inefficiente azienda ferroviaria lombarda, che già altre volte ha voluto precorrere i tempi finendo per rallentare l’ingresso dei nuovi treni per i pendolari come i TAF o i TSR – attacca ancora Balotta – Questi convogli,  grazie alle batterie e alla trazione diesel-elettrica, possono entrare e uscire dalle stazioni con emissioni ridotte: peccato che in questa fase le batterie di trazione (elettriche) siano state escluse e funzioni solo la trazione diesel. Trenord continua a stupire in negativo: dopo l’inspiegabile chiusura estiva del Passante di Milano ora il ritardo anche nella messa in servizio dei treni nuovi. Disservizi, ritardi, soppressioni di treni e scioperi (il quindicesimo in un anno è programmato per l’8 ottobre prossimo) – conclude – rendono incredibile che esista una azienda così inefficiente in un servizio pubblico strategico per la sostenibilità ambientale”.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome