🔴 Baby gang in azione sul treno per rubare i cellulari: sei ragazzini denunciati

Almeno tre i cellulari rubati dai giovani: tutti di origine nordafricana e di età compresa tra i 15 e i 16 anni

0
Un treno di Trenord, foto d'archivio

Sei ragazzini – tutti di origine nordafricana e di età compresa tra i 15 e i 16 anni – sono stati denunciati dalla Polizia Ferroviaria con l’accusa di aver compiuto diversi furti ai danni di passeggeri che viaggiavano su un treno della Brescia-Milano.

Stando a quanto si apprende, il gruppetto agiva secondo un copione ben definito. Saliti sul convoglio (vecchio e senza telecamere) i ragazzini circondavano la vittima prescelta: poi uno la distraeva, mentre gli altri le sottraevano il cellulare. La loro avventura criminale è finita però – dopo almeno tre cellulari rubati – a Romano di Lombardia, grazie all’intervento della Polizia ferroviaria di Treviglio e della Locale, allertate dal capotreno.

Cinque dei giovanissimi erano residenti nel Bresciano (tra Chiari e Rovato), mentre uno nel Milanese. Sono stati tutti denunciati per furto con destrezza e interruzione di pubblico servizio. Alcuni di loro hanno anche cercato di fornire false generalità alle forze dell’ordine.

>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome