⚫️ Mondo del giornalismo in lutto: è morto Romano Gandossi

Lunedì sera - dopo una cena con alcuni amici - ha accusato un improvviso malore. E' deceduto poco dopo all'ospedale di Chiari.

0
Romano Gandossi, foto d'archivio

Anche con il Coronavirus se l’era vista brutta. Ma ce l’aveva fatta dopo cinque mesi di battaglia in ospedale. Purtroppo nelle scorse ore si è spento Romano Gandossi, giornalista molto noto nel bresciano, che lunedì sera – dopo una cena con alcuni amici – ha accusato un improvviso malore. E’ deceduto poco dopo all’ospedale di Chiari.

CHI ERA ROMANO GANDOSSI

Ganfossi aveva 73 anni ed era originario di Trenzano. Aveva collaborato con tutti i giornali bresciani (Giornale di Brescia, Bresciaoggi e Gazzetta di Brescia) per poi assumere l’incarico di vicedirettore della Voce di Mantova e, nel 2006, di direttore. Inoltre era stato nei consigli di amministrazione di diverse società pubbliche (era stato anche presidente di Linea Energia) e, per passione, aveva seguito diverse realtà sportive, ricoprendo anche il ruolo di dirigente nell’Asd Trenzano Basket (di cui era stato uno dei fondatori negli anni Settanta). Chi l’ha conosciuto lo ricorda come una persona cordiale e piacevole, sempre disponibile a scambiare una battuta con chiunque. Ai familiari vanno le più sentite condoglianze della redazione di BsNews.it.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome