🟢🟢🟢🟢 Roncadelle, dopo una nottata di trattative con il padre il bimbo è salvo |*AGGIORNATO

Durante un incontro protetto in un parco di Rodengo Saiano, l'uomo - a cui il figlio sarebbe stato tolto per questioni legate a episodi di violenza - ha prima minacciato l'assistente sociale con l'arma (non è chiaro se sia vera o meno), poi l'ha aggredita fisicamente e le strappato il bimbo dalle mani, dandosi alla fuga.

0
carabinieri - Foto di djedj da Pixabay
carabinieri - Foto di djedj da Pixabay

Il padre ha aperto le porte di casa ai carabinieri. Poi, pochi minuti dopo, il piccolo è stato liberato. Intorno alle 10.30 di questa mattina sono arrivate a un punto di svolta, a Roncadelle, le delicatissime trattative con un uomo di origine rumena che – non accettando l’assegnazione del figlio alla madre – ha prima picchiato un assistente sociale di 36 anni e poi si è barricato in casa con il figlio di 4 anni. Mostrando anche una pistola.

Durante un incontro protetto in un parco di Rodengo Saiano, nel pomeriggio di ieri, l’uomo – a cui il figlio sarebbe stato tolto per questioni legate a episodi di violenza – ha prima minacciato l’assistente sociale con l’arma (non è chiaro se sia vera o meno), poi l’ha aggredita fisicamente e le strappato il bimbo dalle mani, dandosi alla fuga.

Le ricerche delle forze dell’ordine sono iniziate subito. E sono velocemente arrivate fino alla casa dell’uomo, a Roncadelle. L’abitazione è stata circondata e – secondo procedura – le vie circostanti sono state chiuse al traffico, con l’intervento in loco anche delle unità antiterrorismo dei carabinieri e di personale addestrato a gestire situazioni di crisi simili. Il padre ha sempre risposto alle richieste dei militari prendendo tempo.

Le trattative sono proseguite per tutta la notte. Alle 8.30 i carabinieri sono riusciti a parlare al telefono con il bimbo, per accertarne le condizioni. Alle 10.30 il padre ha aperto la porta ai carabinieri. Dopo le 11 i militari sono usciti di casa con il bambino.

Il padre, che si è detto pentito del gesto, “sarà arrestato con l’accusa di sequestro di persona”.

++ AGGIORNATO ORE 8 – 9.20 – 10.20 – 11 – 11.20 ++


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome