🔴 Brescia, tenta di entrare in carcere con cellulare nel reggiseno: denunciata

La donna ora rischia una pena da uno a quattro anni di carcere

0
Cellulare nel reggiseno, elaborazione grafica BsNews.it su immagini Pixabay

Una donna è stata denunciata  dalla Polizia penitenziaria per aver cercato di introdurre un cellulare nel carcere di Verziano. Fantasioso, ma non troppo, il luogo in cui ha cercato di nascondere il telefonino, collocato all’interno del reggiseno. Ma darle maggiore “copertura” c’era anche il bimbo piccolo che lei teneva in braccio.

La donna stava per avere un colloquio con un familiare, ma una agente della Penitenziaria – durante la perquisizione – si è accorta dell’anomalia.

“Alla donna – secondo quanto evidenzia una nota della Funzione Pubblica Cgil, che si complimenta con il personale in servizio – è stato contestato, da parte degli Ufficiali di Polizia Giudiziaria, la commissione di un reato penale e deferita alla Procura della Repubblica in quanto, con la modifica del Codice Penale all’art. 391 ter, chi introduce, o detiene, all’interno delle carceri in modo fraudolento apparecchiature mobili atte a comunicare, rischia una pena alla reclusione da uno a quattro anni”.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome