⚠️ Venerdì 11 sciopero dei trasporti per i problemi del settore e… l’invio delle armi all’Ucraina

A proclamarlo è stata la sigla Usb (Unione Sindacale di Base) che ha stabilito l'astensione volontaria dal lavoro dalle 15 alle 19

0
foto d'archivio

Nuovo sciopero nazionale dei trasporti l’11 novembre in tutta Italia (e a Brescia). A proclamarlo è stata la sigla Usb (Unione Sindacale di Base) che ha stabilito l’astensione volontaria dal lavoro dalle 15 alle 19. Ovviamente nella giornata di venerdì.

In quella fascia oraria – informa Apam in una nota – il servizio di trasporto potrebbe essere interessato da alcune modifiche o soppressioni (per info è possibile contattare il Customer Care aziendale Apam, attivo tutti i giorni dalle ore 7.30 alle 19.00, chiamando il numero 0376 230339 o scrivendo via WhatsApp al numero 346 0714690).

Le ragioni dello sciopero, secondo quanto riferisce Usb sul suo sito, vanno cercate nella carenza di autisti, nei contratti nazionali di settore, nella politica dei subappalti e nelle “privatizzazioni selvagge che sta polverizzando la categoria degli autoferrotranvieri”. Non solo: il sindacato, nella sua nota ufficiale, se la prende con le scelte “guerrafondaie del governo” e sottolinea che “è necessario abbandonare la perversa politica e cultura dell’invio delle armi in Ucraina e dare priorità alle problematiche del lavoro”.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome