Parcheggio di Fornaci, la Lega: promesse di riapertura si sono rivelate aria fritta

Fantoni: "Il parcheggio va aperto immediatamente, altrimenti il Comune di Brescia deve pensare a risarcire in maniera adeguata i commercianti della zona"

0
Foto generica da Pixabay
“Le promesse fatte dall’assessore Muchetti su una rapida riapertura di questa area di sosta si sono rivelate aria fritta. Il parcheggio va aperto immediatamente, altrimenti il Comune di Brescia deve pensare a risarcire in maniera adeguata i commercianti della zona”. A dirlo, in una nota, Michela Fantoni, consigliere comunale della Lega in Loggia, che annuncia una interrogazione scritta su questo tema.
“I clamorosi ritardi sulla riapertura del parcheggio a Fornaci, nella zona della vecchia edicola, stanno generando danni a tutti i commercianti della zona – si legge nella nota – Il quartiere nel corso degli anni ha perso numerosi posti auto con pesanti ricadute sui negozi di vicinato”. E ancora: “I residenti e gli esercenti si sentono presi in giro per l’assenza di comunicazione da parte dell’amministrazione e per le promesse mancate. Il quartiere di Fornaci viene spesso dimenticato nell’organizzazione di iniziative comunali e quando si svolge qualche attività purtroppo la carenza di un numero adeguato di posti auto si fa sentire”.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome