🔴 La Lombardia dice no al cibo sintetico, Rolfi: atto politico importante

0
Carne, foto generica da Pixabay

“Il no del Consiglio regionale al cibo sintetico è un atto istituzionale e politico di grande rilevanza. La Regione Lombardia lavorerà in forte sinergia con il Governo per promuovere le eccellenze del nostro territorio e contrastare le fake news che circolano contro il settore agroalimentare. La sovranità alimentare è un tema cardine dei prossimi anni per aumentare la produzione di materie prime e tutelare il nostro sistema produttivo”. Lo ha detto l’assessore regionale all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi, Fabio Rolfi, commentando la bocciatura della mozione sul cibo sintetico discussa in Consiglio regionale.

“La categoria del cibo modificato – ha aggiunto l’assessore – tra cui la carne sintetica, ha già un mercato di 500 miliardi di dollari nel mondo e secondo alcuni studi può raggiungere i 750 miliardi di dollari nel 2027. Ci sono grandi interessi economici che intendono dipingere il cibo tradizionale come inquinante e poco salutare. È esattamente il contrario: l’agricoltura italiana è la più sostenibile al mondo sotto il profilo ambientale, ha già raggiunto alcuni obiettivi indicati dalla Farm to fork e il cibo italiano garantisce una sicurezza alimentare senza pari”.

“In Lombardia si alleva oltre il 50% dei suini italiani, il 25% dei bovini da carne e si produce il 45% del latte italiano. Per le filiere tradizionali il cibo sintetico è un pericolo, sia sotto il profilo economico che della sicurezza alimentare. Occorre difendere le filiere agricole e zootecniche altrimenti si apre il mercato agli alimenti creati in laboratorio e finanziati da grandi fondi di investimento. Per questo motivo – ha concluso – la Lombardia ha già aderito alla petizione mondiale per fermare lo sbarco a tavola del cibo sintetico, promossa al villaggio Coldiretti di Milano da World Farmers Markets Coalition, World Farmers Organization, Farm Europe, Coldiretti e Filiera Italia. Non mancherà il nostro presidio attivo in tutti i tavoli decisionali, a Roma come a Bruxelles, per impedire politiche contrarie agli interessi dell’agricoltura”.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome