Università statale, immatricolati in crescita: le nuove matricole sono 3.451 (+,5%)

Si mantiene tendenzialmente stabile il totale degli immatricolati (4.553) e degli iscritti (14.642)

0
Chiostri Carmine, università, segreteria studenti, facoltà di economia - www.bsnews.it

L’anno accademico 2022/2023 inizia con un segno positivo per l’Università degli Studi di Brescia: + 4,86% per gli immatricolati “puri”, coloro, cioè, che si immatricolano per la prima volta al sistema universitario italiano, che passano da 3.291 dell’a.a. 2021/2022 (dato calcolato al 7 novembre 2021) a 3.451 (dato calcolato al 7 novembre 2022).

«Tra i nati nel 2003, sempre più studenti e studentesse hanno scelto l’Università degli Studi di Brescia – dichiara il Rettore Prof. Francesco Castelli –. Il trend in crescita di immatricolati che per la prima volta si iscrivono alla nostra Università ci rende orgogliosi rispetto alla possibilità che abbiamo di contribuire all’innalzamento della percentuale di laureati nel nostro Paese. Si conferma, così, la tendenza alla crescita del nostro Ateneo che non ha mai visto calare i propri immatricolati e iscritti negli ultimi anni, in controtendenza con il trend nazionale».

Si mantiene tendenzialmente stabile il totale degli immatricolati (4.553) e degli iscritti (14.642). A questi dati devono ancora aggiungersi le immatricolazioni a seguito degli scorrimenti per i corsi ad accesso programmato e le immatricolazioni ai corsi di laurea magistrale da parte degli studenti laureandi oltre alle iscrizioni ai corsi di dottorato e alle scuole di specializzazione.

Premiata la scelta di diversificare l’offerta formativa. I nuovi corsi attivati negli ultimi anni registrano riscontri importanti: Farmacia (258 iscritti), Sistemi agricoli sostenibili (268 iscritti), Economia e Azienda Digitale (376 iscritti), Tecniche dell’edilizia (52 iscritti), Tecniche industriali di prodotto e di processo (47 iscritti), Economia e gestione aziendale, curriculum Economia e gestione delle attività culturali presso la sede di Mantova (77 iscritti).

Promossi numerosi interventi a sostegno del diritto allo studio tra cui l’esonero dalla contribuzione (seconda e terza rata) per il primo anno di corso per gli studenti che hanno conseguito il diploma di maturità con votazione di 100/100 o 100 e lode e che si immatricolano per la prima volta ad un corso di studio triennale o magistrale a ciclo unico presso l’Università degli Studi di Brescia. L’Ateneo bresciano concede borse di studio agli studenti capaci e meritevoli ma sfavoriti socialmente ed economicamente, arrivando a garantire forme di esonero totale o parziale da tasse e contributi e offrendo la possibilità di usufruire di servizi abitativi e di ristorazione a condizioni agevolate. Grazie anche a fondi propri e al finanziamento da parte di soggetti esterni, l’Università eroga inoltre ulteriori borse di studio, premi di laurea e altre forme di sostegno agli studi.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome