🔴 Gussago, il caso del nonno e della nipotina sbagliata: “ecco come è andata veramente”

A chiarire la dinamica dei fatti - anche con il supporto delle telecamere - è stata la Polizia locale.

0
Nonno e nipote, foto generica da Pixabay (non si riferisce direttamente all'articolo a cui è abbinata)

“Un malinteso nato da un gesto innocente di un nonno, che erroneamente aveva scambiato la ragazzina per sua nipote”. Così una nota del Comune di Gussago spiega quanto avvenuto martedì fuori dalle scuole medie: un caso – di cui BsNews ha dato conto per prima – che ha suscitato sul momento una certa apprensione e che ha avuto una coda ancora più intensa sui social.

Stando a quanto ricostruito, l’anziano si era presentato come sempre fuori dall’istituto frequentato dalla nipote, ma l’ha scambiata per un’altra e si è rivolto a una ragazzina (che ha anche lo stesso nome) invitandola a seguirla. La giovane, comunque, non l’ha fatto e ha raggiunto la madre, che l’aspettava poco più in là. A chiarire la dinamica dei fatti – anche con il supporto delle telecamere – è stata la Polizia locale.

Di seguito pubblichiamo il comunicato integrale dell’amministrazione.

IL COMUNICATO DEL COMUNE DI GUSSAGO

Si diffonde il presente Comunicato Stampa a chiarimento dell’episodio avvenuto nel pomeriggio di martedì 8 novembre nei pressi della Scuola Media di Gussago. I fatti riportano l’errore umano di una persona anziana che, come di consueto, si dirigeva verso la scuola attendendo l’uscita della propria nipotina. L’uomo, avrebbe scambiato erroneamente la nipote con un’altra ragazzina, invitandola a seguirlo per tornare a casa. La stessa ragazzina, comprensibilmente confusa dalla situazione, si è così diretta verso la mamma, che la aspettava a poche centinaia di metri, spiegandole l’accaduto. E’ così che da un equivoco si è passati al “caso”. Proprio in quel momento era presente anche il Personale della Polizia Locale che stava terminando il servizio d’Istituto per la viabilità all’uscita degli alunni. Notando una madre agitata e la figlia in lacrime, si è così avvicinato per verificare cosa stesse succedendo. La mamma ha così affermato che “la figlia era spaventata perché poco prima era stata “importunata” da un adulto all’uscita del plesso scolastico”. Vista la situazione delicata, l’Agente ha così deciso di invitare l’uomo a seguirlo presso gli Uffici del Comando, così da meglio inquadrare la situazione e porre in essere eventuale attività investigativa. Grazie alle immagini dell’impianto di videosorveglianza comunale, è stato possibile ricostruire la dinamica: i movimenti sembravano essere quelli di un temporaneo incontro tra le due persone, dove poi la ragazzina si allontanava lasciando l’adulto fermo nella stessa posizione. Raccolte le versioni dei coinvolti, si è giunti fortunatamente ad un positivo epilogo la cui sintesi è che quanto successo, non è stato nient’altro che un malinteso nato da un gesto innocente di un nonno, che erroneamente aveva scambiato la ragazzina per sua nipote. Purtroppo il nome della nipote corrisponde anche a quello della mamma della ragazzina coinvolta, così questa si è fermata per meglio comprendere la richiesta dell’adulto. La nota amara arriva però con la piega sviluppatasi sui social, con riferimenti e indicazioni ben più gravi, creando panico tra i genitori. Sempre tramite i social, anche la mamma della “vera” nipote ne è venuta a conoscenza ed ha provveduto a chiarirsi direttamente con la mamma della ragazzina oggetto del malinteso. Siamo spesso colpiti da notizie che mettono in apprensione i genitori, ma è bene ricordare che prima di diffondere informazioni errate o ipotetiche sui social, è meglio lasciare il tempo di svolgere le opportune verifiche e indagini agli organi preposti, attendendo dati certi sui quali basarsi.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome