🔴 Stagiste minorenni e sesso al centro estetico: due persone nei guai

L'accusa per un 50enne e la titolare del centro sarebbe quella di sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione minorile

0
Massaggio, foto da Pixabay
Massaggio, foto da Pixabay

Due persone – un 50enne bresciano e la titolare dell’attività – sono finite nei guai per una vicenda che coinvolge quattro minorenni, che sarebbero state “convinte” a fare sesso con un cliente di un centro estetico in cambio di denaro mentre erano impegnate in uno stage scolastico.

Della vicenda, avvenuta a inizio 2021 nell’Ovest bresciano, non sono noti molti dettagli. Ma – secondo quanto riferisce il Giornale di Brescia, che per primo ha diffuso la notizia – l’accusa per i due sarebbe quella di sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione minorile. Dall’altra parte, invece, sarebbe arrivata la richiesta riformulare l’accusa in atti sessuali con minori per il cliente e favoreggiamento per la titolare.

Stando all’ipotesi accusatoria, ovviamente ancora da dimostrare, l’uomo avrebbe preteso favori sessuali e la titolare avrebbe percepito 50 euro a seduta. A far scoppiare il caso sarebbe stato il fratello di una delle minorenni, che ha segnalato i fatti alla scuola.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome