Rezzato, allarme furti in casa: continuano i colpi nelle abitazioni

La dinamica dei colpi fa pensare a giovani dediti al furto, ma non certo a professionisti del crimine. In un caso, i ladri - entrati in casa dopo essersi arrampicati sul balcone - se ne sarebbero andati utilizzando i pantaloni del padrone come fune per calarsi

0
Ladri, foto generica da Pixabay

Allarme furti in casa a Rezzato, nell’hinterland cittadino. Le ultime denunce note risalgono allo scorso fine settimana, quando i malviventi avrebbero preso di mira in particolare la zona del campo sportivo comunale.

In questo casi i ladri sarebbero entrati in azione intorno alle 18, dunque in pieno giorno, prendendo di mira tre abitazioni (di cui due confinanti). A metterli in fuga il figlio della padrona di casa: non ha fatto a tempo a incrociare i delinquenti, ma questi – appena hanno sentito il rumore delle chiavi – si sono allontanati velocemente.

La dinamica dei colpi fa pensare a giovani dediti al furto, ma non certo a professionisti del crimine. In un caso, i ladri – entrati in casa dopo essersi arrampicati sul balcone – se ne sarebbero andati utilizzando i pantaloni del padrone come fune per calarsi.

>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome