🟢 Ospedale Civile, ora i tumori al cervello si combattono con Nadia Toffa

Consegnato il neuronavigatore donato con i fondi raccolti nel nome della giornalista bresciana, scomparsa nel 2019

0
Nadia Toffa, la foto dall'ospedale postata su Instagram
Nadia Toffa, la foto dall'ospedale postata su Instagram

Lunedì si è tenuta la cerimonia ufficiale di consegna. Da adesso, dunque, i medici dell’ospedale Civile di Brescia e i loro pazienti avranno un’arma in più per contrastare gli insidiosi tumori cerebrali. E un grazie va a Nadia Toffa, la giornalista e conduttrice delle Iene morta proprio per un cancro al cervello nel 2019.

Il dono al reparto di Neurochirurgia non è da poco: un innovativo ecografo con neuronavigatore che sono costati ben 183mila euro. Soldi raccolti dalla Fondazione che porta il nome di Nadia e dal Rotary Club Brescia Sud Ovest Maclodio. Gli altri 20mila euro della campagna sono invece stati donati a sette associazioni del terriotorio

La cerimonia si è tenuta ad Areadocks e tra i presenti c’erano anche la mamma di Nadia, Margherita Rebuffoni, il direttore del Reparto di Neurochirugia Marco Maria Fontanella, il direttore generale del Civile Massimo Lombardo e, per il Rotary, Davide Frizza e Luca Mastrostefano.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome