🔴 Circolo di Fdi intitolato a Rauti, la Cgil: un affronto a Brescia e alle vittime della Strage

In precedenza erano arrivate le "condanne" del deputato pd Alfredo Bazoli (che ha portato il caso anche in parlamento), di Sinistra Italiana, di Articolo Uno, di Azione e dell'Anpi

0
Bandiera Cgil
Bandiera Cgil

Continua a suscitare polemiche la scelta di Fratelli d’Italia Brescia di intitolare un circolo giovanile (senza sede fisica) a Pino Rauti, figura discussa dell’estrema destra italiana.

Dopo le “condanne” del deputato pd Alfredo Bazoli (che ha portato il caso anche in parlamento), di Sinistra Italiana, di Articolo Uno, di Azione e dell’Anpi, infatti, nelle scorse ore è arrivata anche la dura presa di posizione della Cgil.

“La Camera del Lavoro di Brescia – si legge in una nota – esprime sdegno per la recente intitolazione a Pino Rauti di un circolo giovanile di Fratelli d’Italia nella città di Brescia.  Il tentativo di riabilitare la figura del fondatore dell’organizzazione neofascista ‘Ordine Nuovo’, movimento poi sciolto a seguito del processo in cui i suoi dirigenti furono condannati per ricostituzione del Partito Nazionale Fascista, è una scelta sfrontata ed è un affronto alla nostra città e alla memoria delle vittime della strage neofascista del 1974. La Cgil di Brescia – conclude il testo – si unisce al preoccupato appello diffuso dall’Anpi Provinciale e conferma l’impegno della nostra organizzazione a vigilare in difesa dei valori democratici e antifascisti”.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome