Finanza personale: aumentano gli aspiranti trader in Italia, ma come diventare esperti?

Le tensioni che hanno caratterizzato le borse internazionali durante gli ultimi mesi hanno messo a dura prova uno dei principi cardine della finanza personale: difatti chiunque abbia un minimo di dimestichezza con i fondamentali di questa disciplina è a conoscenza dell'importanza che viene attribuita al processo di diversificazione nella costruzione di un portafoglio di investimento equilibrato.

0
Finanza, foto generica da Pixabay

Le tensioni che hanno caratterizzato le borse internazionali durante gli ultimi mesi hanno messo a dura prova uno dei principi cardine della finanza personale: difatti chiunque abbia un minimo di dimestichezza con i fondamentali di questa disciplina è a conoscenza dell’importanza che viene attribuita al processo di diversificazione nella costruzione di un portafoglio di investimento equilibrato.

Calibrare i pesi di asset class inversamente correlate, in base al profilo di rischio e all’orizzonte temporale, è il primo passo per attraversare senza complicazioni tutte le condizioni di mercato; tuttavia il 2022 ha posto i risparmiatori innanzi ad una anomalia: sia il comparto obbligazionario sia il comparto azionario -la struttura portante di un’allocazione strategica– sono stati interessati simultaneamente da un bear market talmente vigoroso e persistente che in questo frangente la speculazione di breve termine si è rivelata il solo approccio operativo in grado di generare performance di rilievo.

Com’era facilmente ipotizzabile, la circostanza ha favorito il proliferare di tantissimi aspiranti trader, un fenomeno che ha attecchito anche in Italia. Non sempre però i risultati conseguiti si sono dimostrati all’altezza delle aspettative poiché in tanti hanno lasciato troppo spazio all’improvvisazione in un settore che richiede specifiche competenze e abilità. Per diventare esperto di trading online, è necessario in primis intraprendere un percorso di formazione, per maturare un know how propedeutico all’implementazione dell’operatività. Non meno importante è l’impiego di tool di negoziazione adeguatamente equipaggiati, per supportare al meglio l’investitore in tutte le fasi di mercato.

Gli strumenti per costruire una strategia di trading

Per affrontare efficacemente le tendenze al rialzo o al ribasso su tutte le scansioni temporali, è essenziale utilizzare dispositivi come lo short selling e la leva finanziaria, senza mettere in secondo piano le infrastrutture grafiche che consentono di analizzare le quotazioni dei sottostanti trattati e disporre gli ordini di compravendita con rapidità.

Anche se una piattaforma con queste caratteristiche potrebbe sembrare agli occhi di chi è estraneo al mondo del trading, eccessivamente onerosa, è opportuno sottolineare come oggi sia vastissima l’offerta di intermediari autorizzati che mettono a disposizione dei propri clienti tool con tutti i requisiti indicati, senza richiedere alcuna spesa. Difatti i player attivi sulle piazze di scambio decentralizzate, conosciuti come broker online, permettono di sottoscrivere account gratuiti, che non necessitano di grandi somme di denaro per essere attivati.

Pertanto chiunque è in grado di mettersi alla prova in questo tipo di operatività con un capitale iniziale che di solito non eccede le poche centinaia di euro, ma l’aspetto più interessante del modello proposto è rappresentato dalla possibilità di testarne le caratteristiche anche senza utilizzare i propri risparmi: tutte le società, infatti, offrono conti di prova alimentati con fondi virtuali, per simulare le varie funzionalità.

Trading online: asset negoziabili con i tool dei broker

Un altro plus dei broker online è individuabile nella versatilità del tool di negoziazione: servendosi di una sola piattaforma e di un unico data feed, gli investitori sono in grado di interagire con una grande quantità di strumenti finanziari. Ovviamente il segmento di mercato con cui queste realtà hanno fatto le proprie fortune è senza dubbio il forex, la piazza over che counter su cui sono scambiate le coppie di valute; tuttavia oggi, grazie alla compravendita di asset mediante la replica sintetica implementata dai Contratti per Differenza, è possibile negoziare azioni, indici, financial benchmark, crypto e materie prime con estrema semplicità.

Inoltre sempre più intermediari con il passare del tempo si stanno attrezzando con un canale operativo che permette di acquistare direttamente un sottostante: la modalità Direct Market Access è ideale per acquistare real stock, etf e criptovalute senza che sia richiesto il blocco del margine. Questa peculiarità risulta fondamentale nelle immobilizzazioni di lungo periodo, agevolate dalla possibilità di mantenere aperte posizioni overnight, su cui non gravano costi di rollover.

Nota:il presente articolo non rappresenta in alcun modo un invito all’investimento, ma una semplice panoramica delle opzioni possibili. Ricordiamo che è importante valutare bene i rischi degli investimenti fai-da-te e, se non si dispone delle competente tecnico-economico-finanziarie adeguate, è consigliato affidarsi a un consulente esperto per evitare di rischiare di perdere tutto il proprio capitale.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome