🔴 Falso “made in Italy”: azienda bresciana nella rete della Finanza

In un autoarticolato proveniente dalla Bulgaria i finanzieri hanno trovato un grosso quantitativo di abiti prodotti all'estero con etichette contraffatte

0
Guardia di Finanza, foto d'archivio

Oltre 75mila capi di abbigliamento sequestrati e sei persone denunciate: è l’esito di un’ operazione condotta dalla Guardia di Finanza di Venezia, coordinata dalla procura di Pordenone, che ha portato alla luce un traffico illecito di prodotti con falsa etichettatura “made in Italy” provenienti dall’estero e destinati ad una nota azienda di moda con sede in provincia di Brescia.

Da quanto si apprende il blitz sarebbe partito da un controllo effettuato sull’autostrada A4 tra gli svincoli di Portogruaro e San Stino di Livenza. In un autoarticolato proveniente dalla Bulgaria i finanzieri hanno trovato un grosso quantitativo di abiti prodotti all’estero con etichette contraffatte. La presunta frode sarebbe stata stimata in circa 8 milioni di euro.

 


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome