✴️ Nuovo Pd e non solo, il processo costituente deve partire. Davvero | di Paolo Pagani*

A Brescia la fase costituente si intreccia alle elezioni in Loggia. Siamo convinti che essa possa essere un contributo decisivo anche alla battaglia per la riconferma del pluridecennale buongoverno

0
Paolo Pagani, opinionista Bsnews.it

di Paolo Pagani* – Siamo pronti, diceva in campagna elettorale. Pronti a togliere la possibilità a molte donne di andare in pensione. Pronti a tagliare l’adeguamento all’inflazione delle pensioni da 1.600 euro. Pronti, con quota 103, a favorire il pensionamento di pochi uomini con vita contributiva continua. Pronti a non mettere una lira per le pensioni di garanzia per i giovani. Pronti a colpire molti poveri, perché essere poveri è una colpa. Pronti a un taglio risibile del cuneo fiscale, per innalzare salari e stipendi, tra i più bassi d’Europa. Pronti a non finanziare la sanità pubblica, la medicina di territorio e a non fare nulla per ridurre le liste di attesa. Pronti alla sanatoria di milioni di cartelle esattoriali. Pronti a favorire il nero con il contante a 5.000 euro, con l’eliminazione dell’obbligo del Pos per pagamenti fino a 60 euro. Pronti a favorire partite Iva da 85.000 di reddito, che pagheranno la metà di tasse dei lavoratori dipendenti. 

In questo contesto una opposizione (si fa per dire), quella dei due narcisisti, si prepara a fare da stampella. Triste sentire un entusiasta Calenda al termine dell’incontro con la premier. L’altra, quella dei 5 stelle, continua a rifiutare il coordinamento delle opposizioni, perché pensa di vedere passare il cadavere del PD lungo il fiume.
Assume, pertanto, un valore ancora più dirimente la fase costituente per un nuovo PD. Ma, purtroppo, una parte di quel partito sembra attratta dai gazebo e dalle candidature a segretario, alla ricerca dell’uomo o donna della provvidenza. Una subalternità alla democrazia del pubblico. Quando serve, al contrario, una rifondazione della forza più importante della sinistra italiana.
L’imperativo è un sussulto, una chiamata larga di tutta la sinistra. Un nuovo inizio, se la locuzione non fosse inflazionata.
Con meno di questo una destra regressiva potrà continuare a dormire tra due guanciali, perché l’alternativa sarà un’araba fenice. Il sussulto per essere tale deve partire anche dal basso.
Dopo la costituzione del comitato costituente nazionale, con garanti Letta e Speranza, bisogna dare vita in fretta al comitato costituente provinciale che dovrà promuovere tutte quelle iniziative necessarie a fare decollare un congresso, il cui vero scopo è la discussione dei fondamenti e fondamentali di una nuova sinistra plurale, che si ponga all’altezza del suo compito storico attuale: la critica al capitalismo e la sua riforma in modo che la politica torni a regolare gli spiriti animali del mercato. Il solo modo per colpire al cuore l’effetto più nefasto di questi ultimi 30 anni: l’allargamento a dismisura delle disuguaglianze.
A Brescia la fase costituente si intreccia alle elezioni in Loggia. Siamo convinti che essa possa essere un contributo decisivo anche alla battaglia per la riconferma del pluridecennale buongoverno. Pensiamo che le forze politiche e sociali che hanno aderito alla costituente, chiusa la fase della scelta del candidato sindaco, debbano mettere un di più di attenzione e di pensiero per tradurre in bresciano un percorso che deve riuscire a fare i conti con i limiti e le aporie del primo PD e, al tempo stesso, porre le basi, perché non tutto si può risolvere con un congresso, per un partito nuovo, in grado di essere il vero perno del campo progressista.

* segretario provinciale di Articolo UNO di Brescia 

** BsNews ospita opinioni di intellettuali, politici, imprenditori bresciani nell’ottica di alimentare il dibattito pubblico con pareri autorevoli: le opinioni espresse in questa rubrica non rappresentano la linea editoriale del sito, ma quella dei rispettivi autori.

NOTIZIE IMPORTANTI SUL CORONAVIRUS

🔴 CORONAVIRUS, LA MAPPA DEL CONTAGIO NEL BRESCIANO
🔴🔴🔴 QUI TUTTE LE NOTIZIE PUBBLICATE DA BSNEWS.IT SUL CORONAVIRUS

 

 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome