🔴 Documenti (falsi) agli stranieri in cambio di denaro: 64enne patteggia

Secondo l'accusa, l'uomo - già noto alle forze dell'ordine - aveva incassato denaro da tre cittadini extracomunitari (5.500 euro la cifra accertata) in cambio della promessa di ottenere visti di lavoro per i loro familiari, e quindi avrebbe contraffatto il nulla osta rilasciato dallo Sportello Unico della questura

0
Palagiustizia di Brescia, foto d'archivio

Un anno e quattro mesi di carcere. Oltre a una sanzione da ben 28mila euro. E’ quanto ha patteggiato nei giorni scorsi un 64enne originario dell’Emilia, che era alla sbarra con l’accusa di truffa aggravata e falso.

Secondo l’accusa, l’uomo – già noto alle forze dell’ordine – aveva incassato denaro da tre cittadini extracomunitari (5.500 euro la cifra accertata) in cambio della promessa di ottenere visti di lavoro per i loro familiari, e quindi avrebbe contraffatto il nulla osta rilasciato dallo Sportello Unico della questura (di Verona).

Scoperto, il 64enne è finito a processo e ha patteggiato. Il patteggiamento, lo ricordiamo, non implica il riconoscimento della colpa ma prevede lo sconto fino a un terzo della pena.

>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome