Rapina in villa a Calvisano, trovata l’auto rubata all’imprenditore

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, pare che i banditi si fossero allontanati dalla villa a bordo di un'automobile rubata all'imprenditore, mentre il veicolo col quale avrebbero dovuto fuggire era stata abbandonata per strada

0
Carabinieri, foto d'archivio da Carabinieri

Sono ancora in corso le indagini dei Carabinieri del nucleo investigativo di Desenzano dopo la rapina avvenuta nei giorni scorsi in una villa a Calvisano. I militari sono sulle tracce della banda di malviventi che è riuscita a introdursi all’interno dell’abitazione di un imprenditore e della moglie e li ha minacciati chiedendo di consegnare denaro e gioielli per diverse migliaia di euro prima di darsi alla fuga. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, pare che i banditi si fossero allontanati dalla villa a bordo di un’automobile rubata all’imprenditore, mentre il veicolo col quale avrebbero dovuto fuggire era stata abbandonata per strada. Ora entrambi i veicoli sarebbero stati individuati dai carabinieri: voi secondo quanto rivela Bresciaoggi, l’auto utilizzata dai delinquenti, un’Audi A4, era stata rinvenuta in un fosso a Malpaga dopo essere stata danneggiata prima di giungere alla villa per recuperare i banditi; il SUV delle vittime della rapina è stato invece rintracciato al casello autostradale di Manerbio.

 


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome