A2A, inaugurato il depuratore della Val Trompia: è costato 38 milioni di euro

L’impianto prevede una prima fase, già avviata, che consentirà di trattare i reflui generati da 85.000 abitanti equivalenti (AE).  La seconda fase, di ulteriore potenziamento dell’impianto, potrà arrivare a servire fino a 138mila abitanti equivalenti (AE)

0
Immagine da A2A, foto da ufficio stampa

Nella sede di via Falcone si è inaugurato oggi il depuratore comprensoriale di Val Trompia: un’opera attesa da lungo tempo, che produrrà importanti benefici ambientali per il territorio che – lungo il fiume Mella – va dalla Val Trompia sino alla Bassa Bresciana, passando per la città di Brescia, e che allo stesso tempo consentirà di superare il problema delle infrazioni europee per i Comuni valtrumplini che non sono coperti dal servizio di depurazione.
Grazie ad ASVT SpA – acronimo di Azienda Servizi Valtrompia SpA, società controllata da A2A e partecipata da tutti i comuni della Comunità Montana di Val Trompia – il depuratore è finalmente realtà: l’impianto permetterà di trattare i reflui civili della Val Trompia, che attualmente recapitano nel fiume Mella.  Una grande opportunità per l’ambiente e per lo stesso fiume Mella, quindi.

L’impianto sorge a Concesio, in località Dosso Boscone – una zona altamente urbanizzata – sulla sponda sinistra del fiume Mella e servirà i comuni di Bovegno, Pezzaze, Tavernole sul Mella, Lodrino, Marcheno, Gardone Valtrompia, Sarezzo, Lumezzane, Polaveno, Villa Carcina e Concesio.

Il depuratore è stato progettato con particolare attenzione all’integrazione nel paesaggio esistente e alla minimizzazione dell’impatto ambientale, ed è collocato al di sotto di una struttura prefabbricata ricoperta da uno strato di verde naturale.
Anche dal punto di vista tecnologico è un impianto all’avanguardia: il processo depurativo con tecnologia a membrane che lavorano nel campo dell’ultrafiltrazione (MBR) consente la resa depurativa tra le più performanti e permette una notevole riduzione degli ingombri; l’impianto ha una superficie di circa 14.500 m², quasi completamente coperti (la superficie coperta dell’impianto è di circa 9.000 m²) ed è dotato di tecnologie in grado di eliminare problematiche legate a odori e rumori.

L’impianto prevede una prima fase, già avviata, che consentirà di trattare i reflui generati da 85.000 abitanti equivalenti (AE).  La seconda fase, di ulteriore potenziamento dell’impianto, potrà arrivare a servire fino a 138mila abitanti equivalenti (AE).

Per la realizzazione di questa opera, che è prioritaria all’interno del Piano d’ambito territoriale bresciano, anche l’Ente di Governo dell’Ufficio d’Ambito di Brescia si è impegnato a favorirne la concretizzazione attivandosi sia sull’iter autorizzativo che sulla presentazione a Regione Lombardia della richiesta di un contributo di finanziamento a fondo perduto di 14 milioni di euro.

L’investimento complessivo dell’opera è stato di 38 milioni di euro.

ASVT è inoltre impegnata nella realizzazione del collettore della Valtrompia, ad oggi completato per più del 85%, un’opera fondamentale di importo complessivo di 45 milioni di euro, che consentirà di allacciare le reti fognarie dei diversi Comuni collettando poi i reflui fognari al depuratore.
L’incontro è stato aperto da Michele Gussago e da Piercostante Fioletti, rispettivamente Presidente e Amministratore Delegato di ASVT.
Hanno fatto seguito gli interventi del Vicepresidente della Provincia di Brescia Guido Galperti, del Vicepresidente dell’ATO Bruno Bettinsoli, del Sindaco di Concesio Agostino Damiolini e del Presidente della Comunità Montana di Val Trompia Massimo Ottelli.
Le conclusioni sono state affidate a Renato Mazzoncini, Amministratore Delegato del Gruppo A2A, e ad Emilio Del Bono, Sindaco di Brescia.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome